A Napoli il G7 dei Parlamentari

A 25 anni dallo storico incontro dei grandi della terra, torna a Napoli il G7.

Questa volta il vertice partenopeo tocca ai presidenti dei Parlamenti, segnatamente delle “Camere basse“, in altre parole quelli di Canada, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Italia, Usa. A loro seguirà inoltre il presidente del Parlamento europeo, l’italiano Antonio Tajani.

Dopo due giorni di lavoro a Roma, con sfondo su temi globali come ad esempio lotta alle disuguaglianze, transizione all’energia sostenibile, ruolo dei Parlamenti a favore dei cittadini e terrorismo, tema che sarà oggetto di una sessione apposita, decisa repentinamente dopo il recente attentato di Barcellona, le delegazioni arriveranno nel capoluogo campano questa sera, intorno alle ore 20:00.

Ad accoglierle ci saranno il primo cittadino di Napoli Luigi de Magistris e il cardinale Crescenzio Sepe, nella meravigliosa cornice del Complesso monumentale di Donnaregina.

I presidenti resteranno in città fino a domani. In merito alla loro permanenza, sarà aperta agli ospiti internazionali Villa Rosebery, messa a disposizione del Capo dello Stato Sergio Mattarella, che darà loro il benvenuto nella sua residenza napoletana.

Nella giornata di domani, i presidenti avranno modo di conoscere la città, percorrendo la sua millenaria storia. Guidati da Laura Boldrini, gli ospiti, nella mattinata, attraverseranno il centro storico e per finire, nel pomeriggio, saranno in visita agli scavi di Pompei.

In occasione del vertice, è stato istituito un particolare dispositivo di traffico temporaneo in alcune zone della città nei giorni dell’8, 9 e 10 settembre 2017. Tale dispositivo tocca le zone divise in aree di: Piazza Garibaldi (Area stazione centrale), Area via Partenope-S.Lucia, Area Villa Rosebery, Area Centro storico e l’Area Museo Diocesano. 

Per la terza volta, dopo il 2001 e il 2009, il nostro Paese ospita questa Conferenza. La scelta di tenere i lavori non solo a Montecitorio, ma anche a Napoli e a Pompei, vuole essere l’occasione per un tributo internazionale alla straordinaria ricchezza culturale e artistica del Meridione.

 

Diventa fan del Vaporetto per tutte le news sulla tua città, clicca qui e seguici sulla nostra pagina!

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.