Vesuvio in Maggiore: Gran Finale per il Pomigliano Jazz 2017

Domenica 6 agosto 2017 gran finale della kermesse Pomigliano Jazz grazie a “Vesuvio in Maggiore” con Paolo Fresu e Daniele di Bonaventura, sulla vetta di uno dei più suggestivi vulcani del mondo, recente vittima della crudeltà umana..

Il Pomigliano Jazz 2017, partito lo scorso 27 Luglio, si concluderà nella giornata di domani con un inedito concerto di Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura sulla vetta del Vesuvio.

Nell’ambito del festival Pomigliano Jazz in Campania, Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura presenteranno un progetto davvero originale, dal titolo “Vesuvio in Maggiore”, sulla vetta di quello che, da sempre, viene considerato uno dei vulcani più suggestivi al mondo. Un significativo evento, il quale acquista maggior importanza dopo lo scempio di cui il Vesuvio è stato vittima indiscussa nelle scorse settimane.

Una sapiente combinazione di note musicali sull’onda del riscatto sociale si svolgerà cosi sul luogo di un cruento “delitto“, compiuto da figli indegni, su cui deve essere mantenuta alta l’attenzione della comunità.

Domenica 6 agosto, a quota 1200 metri, sull’orlo del cratere del gran cono vesuviano, il trombettista sardo e il compositore marchigiano daranno così vita a una performance irripetibile, con un programma musicale concepito per la solenne location che li ospiterà.

Il live al tramonto sul cratere del Vesuvio è un’esperienza dall’impatto emozionale fortissimo, da un lato per la magia della musica, dall’altro per la straordinaria atmosfera del posto, unico al mondo.

Il direttore artistico di Pomigliano Jazz, Onofrio Piccolo, ci spiega così l’importanza di una serata di questo genere: “Il concerto sul Cratere del Vesuvio in questi quattro anni è stato un simbolo importante per il nostro festival e ha rappresentato un momento straordinario di promozione del territorio e del Parco del Vesuvio. Quest’anno, dopo i dolorosi fatti degli ultimi giorni, assume un significato ancora più evidente e urgente, che va oltre l’aspetto puramente spettacolare. È importante rinnovare quest’appuntamento non solo per il suo valore artistico e culturale, ma soprattutto come impegno civile e sostegno del Parco Nazionale del Vesuvio”.

L’inizio del concerto è previsto alle ore 18, ma gli spettatori dovranno arrivare entro le 16.30 al piazzale quota 1.000 di Ercolano, per motivi logistici e di ordine pubblico, vista l’instabilità, ancora purtroppo attuale, del luogo.

Vesuvio in Maggiore sarà così l’ennesima prova di forza di chi non si piega a qualche lurido sciacallo, e continua a difendere la propria terra attraverso la sua musica e le sue ineguagliabili bellezze.

 

Diventa fan del Vaporetto per tutte le news sulla tua città, clicca qui e seguici sulla nostra pagina!

Potrebbe piacerti anche Altri di autore

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.