Bambino 532: la storia di John Campitelli, abbandonato dalla madre biologica e cresciuto in un istituto provinciale per l’infanzia

0
Bambino 532 La Storia Di John

Bambino 532: la storia di John Campitelli, abbandonato dalla madre biologica e cresciuto in un istituto provinciale per l'infanzia - ilvaporetto.com

La storia di John Campitelli

John Campitelli, un ingegnere informatico italo-americano di 60 anni, ha condiviso la sua toccante esperienza come bambino adottato. Ha raccontato di essere stato identificato con il numero 532 per due anni e mezzo della sua infanzia. Ha descritto un’infanzia segnata dall’abbandono e dalla mancanza di cure affettuose. Ha ricordato: “Guardi, la testa piatta ce l’ho ancora”, mentre si accarezzava la nuca, riferendosi ai segni fisici del suo difficile passato.

La storia di Franca e la sua gravidanza

La madre biologica di John Campitelli, Francesca, conosciuta come Franca, ha vissuto una storia travagliata. Franca, una raccoglitrice di olive in Puglia, si era innamorata di Stefano, un uomo sposato con figli. Dopo essere rimasta incinta, ha vissuto il dramma di nascondere la gravidanza alla propria famiglia. Ha cercato di mantenere segreta la sua condizione, ma alla fine è stata costretta a trasferirsi in Piemonte per partorire in anonimato e abbandonare il bambino, John Campitelli.

La difficile decisione di abbandonare il bambino

Franca ha vissuto una serie di eventi drammatici, inclusa la minaccia da parte del fratello di John Campitelli, un carabiniere, che ha addirittura sparato a Stefano. Quest’ultimo, per fortuna, è riuscito a evitare il colpo. La situazione ha costretto Franca a trasferirsi in Piemonte, dove ha dovuto prendere la difficile decisione di abbandonare il suo bambino, John Campitelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *