Carlotta Dessì: Una straordinaria giornalista che ha affrontato la malattia con coraggio

0
Carlotta Dessi Una Straordina

Carlotta Dessì: Una straordinaria giornalista che ha affrontato la malattia con coraggio - ilvaporetto.com

La tragica scomparsa di Carlotta Dessì, una giornalista di talento di soli 35 anni, ha scosso profondamente il mondo del giornalismo. Carlotta ha lavorato per diverse trasmissioni del gruppo Mediaset, come “Pomeriggio Cinque” e “Fuori dal coro”, dove ha condotto alcune importanti inchieste. Era particolarmente legata a Mario Giordano, il conduttore del programma su Rete 4.

Carlotta, originaria della Sardegna, aveva apertamente parlato della sua battaglia contro una malattia grave sui suoi social media. Nel dicembre scorso, era tornata a lavorare a “Fuori dal coro”, ma questa volta era in sedia a rotelle. Ha condiviso un video che la ritraeva in studio insieme a Mario Giordano, accompagnato da un messaggio toccante.

“Perché bisogna lottare, non bisogna arrendersi”, ha scritto Carlotta. “Una cosa è certa. Non sono sola. Non lo sono mai stata dal primo giorno in cui ho scoperto la mia malattia, 4 mesi fa, in un caldissima estate milanese. Da quel giorno la mia vita è cambiata. È cambiata per me, per la mia famiglia, per il mio compagno”.

Nonostante le sfide che la malattia le ha posto, Carlotta ha trovato conforto nell’amore e nell’affetto delle persone care. “Sono circondata da persone e amici veri che non mi lasciano mai sola e mi danno tanta forza sempre, soprattutto quando le mie paure prendono il sopravvento. Mi ricordano di guardare avanti, di pensare al futuro e di non mollare mai. Anche se la strada sarà lunga e a tratti complicata. Perché vincerò, anzi vinceremo”.

Carlotta Dessì è stata una giornalista straordinaria che ha affrontato la malattia con coraggio e determinazione. La sua morte rappresenta una grande perdita per la professione giornalistica e per tutti coloro che l’hanno conosciuta e ammirata. La sua storia è un esempio di resilienza e di speranza, che continuerà a ispirarci nel tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *