Il portale d'informazione della tua città

Il Museo Archeologico dei Campi Flegrei: un tesoro custodito nel Castello di Baia

0 1.414

Un viaggio attraverso il Castello di Baia alla scoperta di uno dei musei più importanti e sottovalutati d’Italia: il museo Archeologico dei Campi Flegrei

Tra il giallo del tufo e l’azzurro del mare, in un panorama pervaso da una luce abbagliante si erge la mole imponente del Castello aragonese di Baia. E’ uno dei cuori pulsanti dei Campi Ardenti e degnamente occupa il luogo di una villa appartenuta molto probabilmente a Giulio Cesare. Nelle ex camerate dei soldati della fortezza, disposte in sequenza su due livelli si svolge, in una sequenza mozzafiato, gran parte della nostra storia, cristallizzata nel tufo e nel marmo delle opere esposte.

I primi reperti cumani dall’abitato opico del IX secolo fino alla città greca, sannita e poi romana. Corredi tombali, metope di templi, antefisse arcaiche, fanno bella mostra di se in queste sale, ora Museo Archeologico dei Campi Flegrei. E poi ancora i reperti della potente Puteoli con le magnifiche statue ed i frammenti architettonici degli edifici che ornavano il Rione Terra, fra cui il magnifico Capitolium marmoreo sorto nel I secolo per celebrare la dignità imperiale del nuovo principe, il divo Augusto.

Tra tante statue ideali, tra le quali ci piace ricordare la testa di Athena Lemnia, tra ritratti di età giulio-claudia, cariatidi e clipei fatti a somiglianza del coevo foro romano, purtroppo restano invisibili le sculture di età claudia del ninfeo imperiale di Punta Epitaffio, lo straordinario ciclo statuario che rappresenta il famoso episodio dell’Odissea quando Ulisse prigioniero offre il vino al ciclope Polifemo. Tra mancanza di fondi e cavilli burocratici quelle sale restano chiuse da anni.

Resta l’importanza straordinaria di questo museo, davvero uno dei Musei Archeologici italiani più importanti, dove è conservata intatta una delle immortali anime della nostra antica identità.

Diventa fan del Vaporetto per tutte le news sulla nostra città, clicca qui e seguici sulla nostra pagina!

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.