Eventi celesti 2024: stelle cadenti, superlune e eclissi da non perdere

0
Eventi Celesti 2024 Stelle Ca

Eventi celesti 2024: stelle cadenti, superlune e eclissi da non perdere - ilvaporetto.com

Le stelle cadenti d’inverno: Quadrantidi

La notte del 3 e 4 gennaio segna il picco dello sciame meteorico delle Quadrantidi. Gli appassionati dovranno affrontare il freddo per godersi lo spettacolo, con il momento migliore che va da mezzanotte all’alba, poco prima dell’alba, quando la Luna è più bassa sull’orizzonte. Durante questo periodo, potrebbero essere visibili fino a 120 meteore all’ora. Altri eventi da tenere d’occhio sono le delta Cancridi il 17 gennaio, le alfa Iridi intorno al 19 gennaio e le alfa Leonidi alla fine del mese. Le stelle cadenti più attese, come sempre, sono le Perseidi in agosto, previste per il 12 e 13 agosto.

Le Superlune

La prima luna piena dell’anno, conosciuta come la luna del lupo secondo la tradizione dei nativi americani, si verificherà il 25 gennaio. Le superlune, ovvero le lune piene al perigeo (il punto di massima vicinanza tra Luna e Terra), saranno visibili solo alla fine dell’estate e all’inizio dell’autunno: il 18 settembre e il 17 ottobre.

Eclissi

Il 25 marzo si verificherà un’eclissi penombrale di Luna, seguita da un’eclissi solare totale l’8 aprile, che purtroppo non sarà visibile dall’Italia. Durante quest’ultimo evento, ci saranno tre minuti di oscurità nei cieli del Nord e del Centro America, con una durata massima di 4 minuti e 28 secondi nei pressi di Nazas, Durango, in Messico. Il 2 ottobre è prevista un’eclissi solare anulare, durante la quale la Luna passerà davanti al Sole, creando un anello di fuoco visibile solo in Argentina e Cile. Per gli appassionati che non potranno assistere di persona a questi eventi, la tecnologia offre la possibilità di seguirli in diretta tramite streaming.

Stella cometa

Nel mese di aprile, sarà visibile la cometa 12P/Pons-Brooks, una cometa criovulcanica che raggiungerà il punto più vicino al Sole e diventerà più visibile anche a occhio nudo, il 21 aprile. Un altro evento da non perdere è l’apparizione della cometa C/2023 A3 (Tsuchinshan-ATLAS), che raggiungerà il culmine il 12 ottobre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *