Gaetano Curreri: la carriera, la vita privata e le curiosità sul leader degli Stadio, uno dei principali collaboratori di Vasco Rossi e Lucio Dalla.

0
Gaetano Curreri La Carriera

Gaetano Curreri: la carriera, la vita privata e le curiosità sul leader degli Stadio, uno dei principali collaboratori di Vasco Rossi e Lucio Dalla. - ilvaporetto.com

Gaetano Curreri è uno dei musicisti di maggior talento della nostra canzone. Con il suo inconfondibile stile al pianoforte e alle tastiere, e il suo caldo e avvolgente timbro vocale, è riuscito a conquistare il pubblico italiano. Ma chi è veramente Gaetano Curreri? Andiamo a scoprirlo, ripercorrendo la sua carriera e svelando qualche curiosità sulla sua vita privata.

Chi è Gaetano Curreri: biografia e carriera

Gaetano Curreri è nato a Bertinoro, in provincia di Forlì-Cesena, il 26 giugno 1952. Fin dagli anni Sessanta, ha iniziato a suonare nelle balere, ma è stato l’incontro con un giovane Vasco Rossi a cambiare radicalmente la sua vita.

I due hanno collaborato estesamente, fondando a Bologna Punta Radio, una delle prime emittenti libere d’Italia. Insieme hanno lavorato ai primi due album di Vasco Rossi, “…Ma cosa vuoi che sia una canzone…” del 1978 e “Non siamo mica gli americani!”. Gaetano Curreri ha contribuito ai due album sia come musicista che come arrangiatore. La loro collaborazione è proseguita negli anni successivi, nonostante Curreri abbia abbandonato il team di fedelissimi di Vasco Rossi nel 1979.

Nel 1979, Gaetano Curreri è stato scelto da Lucio Dalla per prendere parte al tour “Banana Republic”, affiancando il cantautore Francesco De Gregori. Grazie all’esperienza accanto a Dalla e al chitarrista Ricky Portera, Curreri ha avuto modo di crescere artisticamente. Nel 1981, ha deciso di fondare una band tutta sua, gli Stadio. Il loro primo singolo “Grande figlio di putt*” ha ottenuto un grande successo.

Durante gli anni Novanta e Duemila, la band ha pubblicato una serie di album di successo. Tuttavia, il loro maggior successo rimane il brano “Un giorno mi dirai”, presentato al Festival di Sanremo nel 2016 e vincitore del primo posto.

Cosa fa oggi Gaetano Curreri?

Dopo aver collaborato con vari artisti in gara al Festival di Sanremo negli anni Duemilaventi, Gaetano Curreri ha affrontato alcune difficoltà di salute. Fortunatamente, è riuscito a riprendersi e nel 2024 è stato ospite di una puntata diurna di “Amici di Maria De Filippi”.

La vita privata di Gaetano Curreri: moglie e figli

Gaetano Curreri è sempre stato molto riservato sulla sua vita privata. Sappiamo però che è sposato con una donna di nome Alessandra dagli anni Ottanta. Nonostante una vita matrimoniale felice, la coppia non ha avuto figli.

Curiosità su Gaetano Curreri

  • Gaetano Curreri è alto 1 metro e 70.
  • La famiglia di Gaetano Curreri proviene da Sciacca, in provincia di Agrigento, Sicilia.
  • Ha prodotto il primo album del cantautore Luca Carboni.
  • Tra i suoi grandi successi come autore, ricordiamo “Un senso”, “Buoni o cattivi” e “Rewind”, interpretate da Vasco Rossi, “…E dimmi che non vuoi morire”, cantata da Patty Pravo, “La tua ragazza sempre” e “Prima di partire per un lungo viaggio”, scritte per Irene Grandi, e “Vuoto a perdere”, disco di platino di Noemi.
  • Ha scritto anche la canzone “Cosa ti aspetti da me” di Loredana Bertè, presentata al Festival di Sanremo 2019.
  • Durante un concerto ad Acireale nel marzo 2003, Gaetano ha subito un ictus, ma è stato fortunatamente soccorso da un medico presente tra il pubblico.
  • Ha dichiarato di essere un tifoso della Fiorentina durante il Festival di Sanremo 2016.
  • Gaetano Curreri è stato vittima di una brutta caduta durante un concerto degli Stadio a Castelraimondo, in provincia di Macerata, nel maggio 2019.
  • Possiede una villa a Poggio, sull’isola d’Elba, ma non si conosce la sua residenza abituale.
  • Non sono mai stati resi noti i suoi guadagni.
  • Ha un account non ufficiale su Instagram.

Se vuoi ascoltare le migliori canzoni di Gaetano Curreri, puoi trovare una playlist su Spotify.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *