Gianluigi Buffon senza freni: il campione confessa di avere comprato il diploma

0
Gianluigi Buffon Senza Freni

Gianluigi Buffon senza freni: il campione confessa di avere comprato il diploma - ilvaporetto.com

Il leggendario portiere Gianluigi Buffon, attuale capo delegazione della Nazionale italiana, ha rivissuto davanti a un pubblico di tremila persone la sua carriera durante l’evento “Campioni sotto le stelle” a Biella. Durante l’incontro, l’ex calciatore ha parlato apertamente degli errori che ha commesso nel corso della sua carriera, compresa una rivelazione sorprendente: ha confessato di aver comprato il diploma.

Un gesto discutibile

Buffon ha ammesso senza alcuna esitazione di essersi procurato il diploma in maniera scorretta, definendo quel gesto come una “nota di scorrettezza e scorciatoia”. Nonostante l’ormai lungo tempo trascorso da quella decisione, l’ex portiere si è sentito in dovere di affrontare l’argomento anche come padre. Infatti, Buffon ha dichiarato che desidera scoraggiare i giovani a seguire le sue stesse orme e ha parlato apertamente dei suoi figli, i quali sono nati dai suoi matrimoni con Alena Seredova e Ilaria D’Amico.

L’amore per la Juve

Un altro tema affrontato da Buffon durante l’evento riguarda il suo rapporto con la Juventus. L’ex calciatore ha sottolineato che la squadra torinese è stata la sua vita calcistica, rappresentando una fonte di meravigliosi ricordi, crescita professionale e successi sportivi. Buffon ha descritto l’universo Juventus come qualcosa capace di rivoluzionare le proprie certezze, ma che una volta conquistato non ti abbandonerà mai.

Pentimento e esempio per suo figlio

A quasi un anno dal suo addio al calcio professionistico, Buffon ha cercato di mettere in prospettiva alcuni dei momenti più importanti della sua carriera. In particolare, ha rivelato di aver considerato di ritardare il suo ritiro per poter giocare insieme a suo figlio Louis nella Serie A italiana. Nonostante il giovane segua le orme del padre nel mondo del calcio, Buffon ha riflettuto sulle scelte che ha fatto in passato e ha mostrato rimpianto per aver preso delle scorciatoie, come l’acquisto del diploma.

Un problema diffuso

Buffon non è l’unico sportivo ad essere coinvolto in questioni di diploma forgiate. Recentemente, si è parlato anche dell’esame-farsa dell’uruguaiano Luis Suarez del Barcellona nel 2020. Tuttavia, questi casi non riguardano solo il mondo dello sport. Infatti, nella società si verificano regolarmente casi di falsificazione di titoli, sia nell’ambito della medicina che dell’istruzione.

È importante sottolineare che il gesto di Buffon è stato condannato dalla stampa italiana, ma sembra che sia stato assolto rapidamente e senza conseguenze gravi. Nonostante il suo pentimento, la vicenda solleva un dibattito più ampio sul problema diffuso della falsificazione di diplomi e titoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *