Giorgia Meloni presenta le sfide del 2024: rapporti con Salvini, Ue e inchieste giudiziarie

0
Giorgia Meloni Presenta Le Sfi

Giorgia Meloni presenta le sfide del 2024: rapporti con Salvini, Ue e inchieste giudiziarie - ilvaporetto.com

Giorgia Meloni: Conferenza stampa di inizio anno

Il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha espresso i suoi auguri di buon anno e ha sottolineato l’impegno e le sfide che attendono il governo nel corso del 2024. Meloni ha dichiarato: “Ho poche cose da dire. La prima è farci gli auguri di buon anno. Un anno che ci vedrà tutti molto impegnati. Un anno complesso con scadenze importanti. Non mi aspetto sconti”. La conferenza stampa, inizialmente programmata come un evento di fine anno, è stata posticipata due volte a causa delle condizioni di salute della premier. L’incontro si terrà oggi, giovedì 4 gennaio, presso l’aula dei gruppi parlamentari della Camera. L’obiettivo della conferenza non sarà più fare il bilancio dell’anno passato, ma delineare le sfide future che l’Italia e l’esecutivo Meloni dovranno affrontare nel corso del 2024.

Le sfide e le inchieste in agenda

La conferenza stampa del presidente del Consiglio è attesa con grande interesse dalla stampa nazionale e internazionale, dopo essere stata rimandata più volte. I giornalisti avranno l’opportunità di porre ben 45 domande alla leader di Fratelli d’Italia. Tra i temi che verranno affrontati, vi è la risposta alle critiche mosse dal Quirinale riguardo alle concessioni degli ambulanti, nonché i rapporti con l’alleato Matteo Salvini, in particolare per quanto riguarda la posizione del governo nei confronti dell’Unione Europea. Altri temi all’ordine del giorno saranno il rifiuto della ratifica del Mes, il nuovo patto di stabilità, la recente approvazione della manovra e le elezioni europee del 2024. Non mancheranno da affrontare le questioni spinose, come l’indagine della procura di Roma sulle commesse milionarie in Anas, che coinvolge Tommaso Verdini, figlio di Denis Verdini e fratello della compagna di Matteo Salvini, e il caso Pozzolo, il deputato di Fdi accusato di aver sparato durante la festa di Capodanno, ferendo lievemente uno dei presenti. Carlo Bartoli, presidente dell’Ordine dei Giornalisti, ha espresso preoccupazione riguardo all’approvazione di un emendamento che potrebbe limitare l’informazione in materia giudiziaria. Bartoli ha dichiarato: “Ci allarma l’approvazione di un emendamento che rischia di far calare il sipario sull’informazione in materia giudiziaria. Chiediamo di ripensare a fondo la riforma della diffamazione in discussione al Senato; una proposta che non disincentiva in maniera seria le liti temerarie e comprime invece il diritto dei cittadini a un’informazione libera”.

In apertura della conferenza stampa, il presidente dell’Ordine dei Giornalisti, Carlo Bartoli, ha sottolineato che “in questa sala ci sono alcuni banchi vuoti: la Fnsi ha inteso disertare per protesta la conferenza. Una protesta che nella sostanza condivido”. La conferenza si prospetta dunque come un momento cruciale per fare il punto su numerose questioni di rilevanza nazionale e internazionale, nonché per affrontare le sfide che il governo e il paese dovranno affrontare nel corso del 2024.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *