Guardia di Finanza alla Mille Miglia: celebrazione del 250° Anniversario di Fondazione

Guardia di Finanza alla Mille Miglia: celebrazione del 250° Anniversario di Fondazione - IlVaporetto.com

Introduzione

La Guardia di Finanza ha raggiunto la tappa di Roma della Mille Miglia, partendo da Brescia e attraversando Torino e Viareggio. In occasione del 250° Anniversario di Fondazione del Corpo, due vetture storiche hanno preso parte a questa celebre gara riservata alle autovetture costruite tra il 1927 e il 1957. Le due vetture, appartenenti alla “raccolta veicoli storici” del Museo Storico del Corpo, sono un’Alfa Romeo 1900 Super del 1954 e una Fiat 1100 del 1958, entrambe guidate da due finanzieri, istruttori di guida operativa del Corpo. I veicoli saranno tracciati in tempo reale grazie ai satellitari installati e scortati da tre motocicli della Guardia di Finanza durante la prima tappa.

Vetture storiche: simboli di storia e impegno

L’Alfa Romeo 1900 Super, conosciuta come “Leonessa” o “Alfone“, fu il primo mezzo da inseguimento in dotazione al Corpo. Originariamente utilizzata per contrastare il contrabbando, fu successivamente adibita al trasporto delle Autorità del Corpo. La Fiat 1100, invece, si distinse per la sua versatilità nel supportare varie attività, inclusi servizi di inseguimento e di supporto alle indagini dei Nuclei di Polizia Tributaria. Le due vetture testimoniano l’impegno e la storia della Guardia di Finanza, rappresentando simboli tangibili della missione del Corpo.

Celebrazioni e valorizzazione del patrimonio culturale

Una tappa significativa della Mille Miglia si terrà presso l’Accademia della Guardia di Finanza di Bergamo, dove si svolgerà una gara di regolarità. L’Accademia sarà adornata a festa e ospiterà esibizioni di veicoli e motocicli storici, come la moto Guzzi 500 Falcone Sport, la moto Morini Corsaro 125 “Testa Piatta”, l’Alfa Romeo Alfetta 2.0 e la Fiat 508 Balilla “Cassonato”. Questo evento offre l’opportunità di valorizzare il patrimonio culturale della Guardia di Finanza e di coinvolgere il pubblico nella celebrazione della storia e della tradizione del Corpo.

Promozione dei valori e della missione istituzionale

Il Generale di Divisione Giuseppe Arbore, Comandante Regionale della Lombardia della Guardia di Finanza, sottolinea l’importanza della partecipazione del Corpo alla Mille Miglia come occasione per sottolineare il legame tra passato e futuro, promuovere l’impegno della Guardia di Finanza e sensibilizzare il pubblico sui temi della legalità e della sicurezza. Il Generale di Brigata Luigi Macchia, Coordinatore del Comitato degli eventi sportivi per i 250 anni della fondazione del Corpo, evidenzia l’importanza sociale e sportiva della partecipazione dei Finanzieri alla Mille Miglia. Partecipare a eventi come questo consolida i legami con la comunità e promuove i valori della Guardia di Finanza, come lo spirito di sacrificio e il senso di appartenenza.

Iniziative come la partecipazione alla Mille Miglia non solo celebrano la storia e la tradizione del Corpo, ma contribuiscono anche a diffondere i valori che guidano l’operato della Guardia di Finanza nella società.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *