Guerra in Ucraina e a Gaza: morte e distruzione in due conflitti implacabili

0
Guerra In Ucraina E A Gaza Mo

Guerra in Ucraina e a Gaza: morte e distruzione in due conflitti implacabili - ilvaporetto.com

Guerre senza fine: Ucraina e Medio Oriente

Il 2023 è stato un anno segnato da conflitti, in particolare in Ucraina e nel Medio Oriente. Il primo anniversario del conflitto in Ucraina è stato celebrato il 24 febbraio 2023, mentre la guerra tra Hamas e Israele è scoppiata il 7 ottobre con un attentato del gruppo terroristico Hamas al SuperNova Festival nel sud di Israele, a cinque chilometri dalla Striscia di Gaza. Entrambi i conflitti sembrano lontani da una risoluzione, con una devastante conta delle vittime che continua a crescere.

In Ucraina, nonostante gli sforzi dell’esercito del presidente Zelensky, la situazione non sembra migliorare. La Russia ha intensificato i bombardamenti aerei con missili e droni, cercando di avanzare su sette fronti in Donetsk e Lugansk, nell’Est dell’Ucraina. La guerra invernale ha portato terrore e ha mietuto numerose vittime, con almeno centomila soldati ucraini e altrettanti russi morti. Un terzo della popolazione ucraina è stata costretta a fuggire dal proprio Paese.

Dopo gli orrori visti in Ucraina, la guerra si è materializzata in poche ore a Gaza e in Israele. Da oltre ottanta giorni dall’attacco terroristico del 7 ottobre, Gaza è stata soggetta a continui bombardamenti e distruzioni. Le vittime palestinesi sono state almeno ventimila, tra cui quasi la metà erano bambini. Oltre mille ebrei sono stati uccisi il 7 ottobre per mano di Hamas. Le donne sono state particolarmente colpite, subendo violenze, umiliazioni e torture.

Il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha espresso la sua profonda preoccupazione riguardo alla crisi in Medio Oriente, sottolineando il rischio di una deflagrazione più ampia se il conflitto a Gaza dovesse continuare. Ha evidenziato l’alto numero di vittime, le violenze e gli attacchi, definendo la situazione estremamente allarmante.

Questi conflitti hanno portato a una devastazione senza fine, con migliaia di vite spezzate e un futuro incerto per entrambe le regioni coinvolte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *