Il portale d'informazione della tua città

Il primo passo per la rinascita del Vasto è la riqualificazione di piazza Garibaldi

0 1.853

NAPOLI, 19 FEBBRAIO – Gli abitanti del Vasto sono assai esigenti, e non potrebbe essere altrimenti. Il lento e inesorabile declino del quartiere iniziato un paio di decenni fa, in concomitanza con l’attivazione dell’eterno cantiere di piazza Garibaldi, che ha schermato a mo’ di paravento gli abusi e gli illeciti che proliferano indisturbati nei suoi anfratti, ha forgiato nel tempo il carattere di quella complessa porzione di città. Le attività commerciali del posto, trascinate per inerzia, subirono inevitabilmente il contraccolpo, aggravato negli ultimi anni dalla scriteriata e irresponsabile gestione del fenomeno dell’immigrazione, che ha trasformato il Vasto in un ghetto fuorilegge, un rifugio incustodito e prolifico alla mercé di spacciatori, borseggiatori e reietti. Fu così che il quartiere più inclusivo di Napoli divenne il più emarginato dalla città, isolato a sua volta da quell’individualismo endemico e diffuso che attanaglia e reprime lo sviluppo e l’emancipazione dell’intero tessuto sociale napoletano. C’è ancora tanto lavoro da fare ma intanto il Vasto si è rialzato, e lo ha fatto con le proprie forze, sulle proprie gambe. Sul territorio, in questi anni, sono nati comitati e associazioni votate al ripristino del decoro e della legalità del quartiere, gruppi di attivisti che hanno avuto il merito di riuscire a coinvolgere e a far dialogare cittadini ed amministratori della città, proprio come accaduto ieri, nella sala conferenze del Best Western Hotel Plaza, dove una partecipatissima assemblea cittadina coordinata dal Comitato Orgoglio Vasto ha incalzato una rappresentanza del Comune di Napoli composta dall’assessore ai Giovani ed al Patrimonio Alessandra Clemente, l’assessore alle Infrastrutture e al Trasporto Mario Calabrese, l’assessore ai Diritti di Cittadinanza ed alla Coesione Sociale Laura Marmorale, il presidente della IV Municipalità Giampiero Perrella e il comandante della Polizia Municipale Ciro Esposito.

Il primo passo per la rinascita del Vasto è la riqualificazione di piazza Garibaldi. L’assessore Calabrese ha spazzato via ogni dubbio annunciando alla platea che l’eterno cantiere sarà ultimato prima dell’inaugurazione delle Universiadi – tra giugno e luglio prossimi – e il progetto finale, a dispetto delle ipotesi di ridimensionamento circolate in questi giorni, seguirà i dettami originari dell’architetto francese Dominique Perreault. Nel mese di aprile verranno piantumati 130 alberi nello slargo a ridosso del Vasto, verrà poi realizzato un anfiteatro all’aperto atto ad ospitare eventi e spettacoli, con gli accessi alla Linea 1 e alla Linea 2 della metropolitana; saranno inoltre realizzati un campo da basket, un campo da calcetto e almeno tre chioschi con bar, infopoint turistici e, si spera, un presidio fisso h24 delle forze dell’ordine. Il Comune inoltre è in contatto con l’Accademia delle Belle Arti di Napoli per impreziosire la piazza con elementi di arredo urbano che diano il giusto benvenuto ai tanti turisti che arrivano in città.

In foto l’anfiteatro che sorgerà al centro della piazza

Il secondo passo, senza dubbio, è quello di riuscire a gestire e governare i fenomeni che gravitano intorno alla stazione. Un punto assai delicato che ieri, a buon ragione, nell’ambito del dibattito, ha suscitato più di qualche perplessità tra gli astanti. I dubbi relativi al mantenimento dell’ordine e del decoro di una piazza tanto importante finalmente restituita alla collettività rappresentano la vera sfida per l’amministrazione e, soprattutto, per gli abitanti del quartiere. Il comune, dal suo canto, per voce dell’assessore Clemente, ha annunciato la sperimentazione di un innovativo progetto di videosorveglianza (che proveremo a spiegare nel dettaglio nei prossimi giorni) operativo tra il Vasto e piazza Garibaldi entro il prossimo maggio. Un deterrente importante ma che di certo non può prescindere dalla presenza di un presidio fisso delle forze dell’ordine al centro della piazza. L’ennesima proposta avanzata dal Comitato Orgoglio Vasto e dall’assemblea e vagliata dagli Assessori presenti. Un botta e risposta di grande qualità. A breve ne sapremo di più, la primavera è ormai alle porte…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.