Il portale d'informazione della tua città

Inaugurazione mostra “Ugo La Pietra: 100 ceramiche italiane” a Napoli

Inaugurazione mostra "Ugo La Pietra: 100 ceramiche italiane" a Napoli

0 613

Riceviamo e pubblichiamo

 

 

Venerdì 27 Ottobre 2017, alle ore 13.00, al Museo Duca di Martina di Napoli, verrà inaugurata la mostra “Ugo La Pietra: 100 ceramiche italiane, a cura di Claudio Gambardella e con il coordinamento tecnico scientifico di Luisa Ambrosio, dedicata al lavoro di uno dei più noti esponenti della cultura italiana del design, presente alla Triennale di Milano  dal 26 novembre 2014 al 15 febbraio 2015 con una importante retrospettiva.

 

L’esposizione si svolge – dopo le mostre UGO MARANO, handmaker felice e Riccardo Dalisi a Pompei – nell’ambito della Trilogia della Ceramica, manifestazione ideata da I LOVE POMPEI e realizzata in collaborazione con il Polo museale della Campania, diretto da Anna Imponente, per promuovere, al Museo Duca di Martina, l’incontro tra cultura del progetto e cultura del saper fare in Italia.

 

Ugo La Pietra, architetto, designer e artista di rilievo internazionale, è anche uno degli esponenti più rappresentativi dell’Handmade in Italy che ha incontrato le diverse realtà produttive artigianali diffuse in tutto il territorio italiano.

Come scrive Claudio Gambardella nel saggio introduttivo al libro di La Pietra, Abitare con Arte, «Lui stesso sperimenta il rapporto “maieutico” con gli artigiani attraverso il progetto e la realizzazione di mobili e oggetti, ma fa anche di più; inventa occasioni progettuali anche per altri, in diversi luoghi della penisola, ancorandole immediatamente ad eventi. Le mostre di Ugo La Pietra in cui esporre i risultati di molteplici incontri, dei progettisti invitati coi materiali e le lavorazioni artigianali italiane, diventano i test per la messa a punto di un nuovo alfabeto del design, costruito a quattro mani, quelle del progettista e quelle dell’artigiano, ognuno con la sua identità e con i suoi compiti. Ugo La Pietra parla, non a caso, di “design territoriale”, un’esperienza che connota un lavoro che parte già prima degli anni ‘80 e che arriva fino almeno al 2011. La Pietra, come lo scrittore-viandante Johann Gottfried Seume che non voleva viaggiare come gli altri nella “prigione della carrozza, segue itinerari non convenzionali, sceglie strade che gli consentono di scoprire angoli e prospettive del paese. Il “controviaggio” di Ugo La Pietra nell’Italia del “fatto a mano”, nel ridisegnare nuove geografie produttive, nel comporre un composito mosaico di singole identità del “saper fare”, è, sicuramente, il suo più prezioso contributo alla cultura del progetto, al design e, forse, anche alla ricerca di nuove economie e nuovo lavoro per imprese e giovani laureati».

 

 

 

 

Al Museo Duca di Martina sede di una delle maggiori collezioni italiane di arti decorative con oltre seimila opere di manifattura occidentale ed orientale, databili dal XII al XIX secolo, il cui nucleo più cospicuo è costituito dalle ceramiche – saranno esposte 100 ceramiche di La Pietra, prodotte nel corso degli anni da piccole imprese e artigiani Italiani.

 

La mostra sarà preceduta, venerdì 27 Ottobre alle ore 9.30, da un Convegno a cui interverranno, oltre a Ugo La Pietra,  Anna Imponente, direttore del Polo Museale della Campania, Gaetano Daniele, assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Luisa Ambrosio, direttore del Museo Duca di Martina e componente della Commissione Tematica ADI sull’HANDMADE IN ITALY, Luigi Maffei, direttore del Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, Mourad Amer, CEO di IEREK – International Experts for Research Enrichment and Knowledge Exchange, Fabio Naselli, direttore scientifico di IEREK EUROPE, Luciano Galimberti, presidente dell’ADI-Associazione per il Disegno Industriale, Arturo Dell’Acqua Bellavitis, presidente della Fondazione Museo del Design presso la Triennale di Milano e professore di disegno industriale presso la Scuola del Design del Politecnico di Milano, ​Giovanna Cassese, docente di storia dell’arte contemporanea presso l’Accademia di Belle Arti di Napoli e presidente dell’ISIA di Faenza, Patrizia Ranzo, professore di disegno industriale e presidente del Consiglio di Corso di Studio Design per l’Innovazione presso il Dipartimento DICDEA/Unicampania Vanvitelli, Marina Parente, professore di disegno industriale presso la Scuola del Design del Politecnico di Milano e componente della Commissione Tematica ADI sull’HANDMADE IN ITALY, e Claudio Gambardella, professore di disegno industriale del Dipartimento DADI/Unicampania Vanvitelli, presidente di I LOVE POMPEI e  coordinatore della Commissione Tematica ADI Handmade in Italy.

Nel corso del convegno sarà anche presentato il libro di Ugo La Pietra, Abitare con Arte. Ricerche e opere nelle arti applicate e nel design, Corraini Edizioni, Mantova 2015. Modererà Silvia Botti, direttore della rivista ABITARE.

 

La mostra sarà visitabile fino a domenica 7 Gennaio 2018.

 

INFORMAZIONI

 

Museo Duca di Martina

Sede: Via Cimarosa 77 \ via Aniello Falcone, 171,  Napoli

Orario: 8,30-19,00 (ultimo ingresso 17.00)- martedì chiuso

Biglietto € 4,00

tel. 081 2294700 – 081 5788418  – pm-cam.martina@beniculturali.it – facebook.com/museoducadimartina

Ufficio stampa Polo museale: Simona Golia, Tel. +39 081.2294478; pm-cam.uffstampa@beniculturali.it

www.polomusealecampania.beniculturali.it

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.