Indagine pandori Ferragni-Balocco: Gdf acquisisce carte Antitrust

0
Indagine Pandori Ferragni Balo

Indagine pandori Ferragni-Balocco: Gdf acquisisce carte Antitrust - ilvaporetto.com

Indagine sul caso Ferragni-Balocco: Polizia acquisisce documenti dall’Antitrust

Il nucleo di polizia economico-finanziaria di Milano sta acquisendo le carte raccolte dall’antitrust nella vicenda dei pandori Ferragni-Balocco, nell’ambito dell’inchiesta esplorativa coordinata dal procuratore aggiunto di Milano Eugenio Fusco. Per l’istruttoria l’autorità garante della concorrenza (che ha comminato una maximulta da oltre un milione di euro) ha infatti raccolto moltissimo materiale e di conseguenza l’acquisizione da parte della Gdf prenderà diversi giorni.

Esame della documentazione da parte delle Fiamme Gialle

Tutta la documentazione, che compone un corposo fascicolo, sarà poi esaminata dalle Fiamme Gialle che stenderanno una relazione da consegnare a Fusco, che poi deciderà se e quale reato ipotizzare ed eventualmente fare iscrizioni nel registro degli indagati. Al momento l’inchiesta è a carico di ignoti e senza titolo di reato.

Conclusioni dell’inchiesta

Secondo fonti vicine all’inchiesta, l’acquisizione dei documenti è un passo fondamentale per fare luce sulla vicenda dei pandori Ferragni-Balocco e potrebbe portare a sviluppi significativi nell’indagine. Resta da vedere come si evolverà la situazione e quali saranno le mosse successive da parte delle autorità competenti. Questa acquisizione di documenti è un passo importante per l’inchiesta in corso, ha dichiarato un portavoce della polizia economica-finanziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *