Il portale d'informazione della tua città

L’immagine più bella

0 139

NAPOLI, 4 NOVEMBRE – Con il maltempo della settimana scorsa, il mare ci ha restituito una parte dell’immensa quantità di plastica con la quale l’uomo lo avvelena. Il litorale partenopeo, come tutti le spiagge vittime delle mareggiate dei giorni scorsi, è stato letteralmente sommerso da rifiuti di ogni genere. Decine di palloni da calcio, centinaia e centinaia di bottoglie e di flaconi di plastica, bambole, bidoni e decine di migliaia cotton fioc vomitati dalle onde sulla battigia napoletana.

Ieri, 3 novembre, davanti alle immagini di un mare che grida aiuto le associazioni ambientaliste e moltissimi cittadini comuni hanno risposto in massa per ripulire una delle spiagge simbolo di Napoli, raccogliendo e differenziando circa una tonnellata di rifiuti in 4 ore. 71 bustoni di indifferenziata, 86 plastica e 18 bidoni grandi di plastica per la precisione. Gesti che valgono più di mille parole, un segnale di speranza e di amore che ci riempie il cuore di orgoglio.

E allora la redazione de IlVaporetto.com e i cittadini per bene di questa città ringraziano Greenpeace Gruppo Locale, Napoli WWF, Napoli Retake, Napoli Sea Shepherd Italia, Let’s do it Italy, Sea Yet e tutti quei volontari che hanno partecipato alla raccolta.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.