Manca sempre meno alla finalissima: nuove sfide per i concorrenti di MasterChef Italia

0
Manca Sempre Meno Alla Finalis

Manca sempre meno alla finalissima: nuove sfide per i concorrenti di MasterChef Italia - ilvaporetto.com

Quando mancano solo una manciata di sfide al gran finale, ogni prova a MasterChef Italia può essere decisiva.

Arrivati a questo punto, i cuochi amatoriali devono dimostrare di saper maneggiare al meglio tecniche e ingredienti, ma anche di aver voglia di immergersi nella cucina del futuro, e perché no, di scriverne una parte.

La sostenibilità in tavola: una priorità per MasterChef Italia

Una cucina che avrà la sostenibilità sempre più al centro, e infatti Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli negli episodi di ieri hanno sviluppato un viaggio proprio attorno alla sostenibilità in tavola e al futuro del food.

Per cominciare, una Golden Mystery Box piena di ingredienti a dir poco alternativi. A seguire, un Invention Test dedicato a un ingrediente sostenibile come l’aglio.

Prove ad alto tasso di sostenibilità

Poi lo Skill Test nell’universo lagunare e nell’ambiente di montagna grazie alla presenza di due eccellenti esempi di sostenibilità in cucina, gli chef Chiara Pavan e Riccardo Gaspari, entrambi 1 stella Michelin e 1 stella verde Michelin.

Due gli eliminati, e a questo punto inevitabilmente a uscire sono due dei protagonisti assoluti di questa edizione.

La serata ha preso il via con una Golden Mystery Box “alternativa”, che celava ingredienti che possono essere utilizzati come sostituti di prodotti usati comunemente, per una cucina sempre più sostenibile.

Dopo 30 minuti di cucinata, il primo cuoco amatoriale a terminare il suo piatto “alternativo” poteva suonare una campana, concedendo ancora un solo minuto agli altri concorrenti per finire la loro portata. Antonio è stato il più veloce e anche colui da cui sono cominciati gli assaggi.

Eleonora, Sara e Antonio hanno convinto i giudici e hanno quindi ottenuto il nulla osta per salire in balconata.

Tutti gli altri si sono affrontati nell’Invention Test dedicato all’aglio, con l’obiettivo di presentare un piatto che avesse protagonista una o più varietà di questo poliedrico ingrediente.

Una sfida all’ultima eliminazione

Dalla balconata la vincitrice della Golden Mystery Box Eleonora ha indicato Niccolò come primo “vampiro” della prova, che ha deciso di togliere a Settimino spaghetti e peperone.

La vendetta non si è fatta attendere e quest’ultimo a sua volta ha privato il medico di spaghetti e baccalà; Michela, invece, ha tolto riso e pane a Deborah, che di conseguenza ha privato la prima di scarola e capesante; Kassandra, infine, ha “vampirizzato” nuovamente Settimino togliendogli fagioli e passata di pomodoro.

Al temine della prova un eliminato.

Successivamente si è svolto l’ultimo Skill Test della stagione, con un’attenzione speciale alla tutela dell’ambiente. Ospite la giovane chef Chiara Pavan, 1 stella Michelin e 1 stella Michelin Verde al ristorante Venissa nella laguna veneta.

Ha portato in Masterclass il granchio blu e la rapana venosa, due specie aliene invasive dell’alto mar Adriatico con cui i concorrenti hanno cucinato un piatto che rendesse protagonista una delle due specie.

Niccolò, vincitore dell’Invention Test, ha assegnato il granchio blu a Sara, Antonio, Michela e se stesso, mentre Deborah, Kassandra ed Eleonora hanno cucinato con la rapana.

I cuochi amatoriali hanno realizzato un piatto con protagonista il sedano rapa, un ingrediente apparentemente semplice ma fondamentale nelle preparazioni dello chef.

Niccolò ha avuto ancora una volta la possibilità di affidare un malus: Eleonora e Deborah hanno così dovuto aggiungere l’olio al pino mugo al loro piatto.

In questo step si sono salvate Eleonora, Kassandra e Michela, che senza più Golden Pin tornerà a sfidarsi ad armi pari con gli altri. Nel terzo step Deborah e Sara si sono sfidate in un testa a testa “ignoto” da dentro o fuori.

Sei gli ingredienti da dover inserire nel piatto, ma da scoprire a distanza di cinque minuti uno dall’altro che ha portato a una nuova eliminazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *