Mostre 2024: McCurry a Pisa, Macchiaioli a Brescia, Mirò a Catania, Koons a Roma, Van Gogh a Parma, Preraffaelliti a Forlì, Accardi a Roma, Munari a Parma, Kiefer a Firenze

0
Mostre 2024 Mccurry A Pisa M

Mostre 2024: McCurry a Pisa, Macchiaioli a Brescia, Mirò a Catania, Koons a Roma, Van Gogh a Parma, Preraffaelliti a Forlì, Accardi a Roma, Munari a Parma, Kiefer a Firenze - ilvaporetto.com

Mostre d’arte da non perdere nel 2024

Il 2024 è un anno ricco di mostre d’arte imperdibili in Italia. Ecco una selezione di eventi da segnare in agenda.

Steve McCurry a Pisa

Il 1° gennaio ha aperto a Pisa la mostra Steve McCurry. Icons, con oltre 90 capolavori del fotografo americano. L’esposizione offre un percorso espositivo che accompagna i visitatori alla scoperta del talento di McCurry, con immagini di grande impatto emotivo. Tra le opere esposte, vi è anche la celebre fotografia di Sharbat Gula, la ragazza afgana resa famosa dalla prima pagina del National Geographic. La mostra sarà aperta fino al 7 aprile presso gli Arsenali Repubblicani di Pisa.

I Macchiaioli a Brescia

A partire dal 20 gennaio, a Brescia aprirà la mostra dedicata ai Macchiaioli, un gruppo di giovani pittori d’avanguardia che rivoluzionò l’arte a Firenze nella seconda metà dell’800. L’esposizione, composta da oltre 100 dipinti di artisti come Fattori, Lega, Signorini, Cabianca, Borrani, e Abbati, ripercorre la rivoluzione artistica nata in Toscana. La mostra sarà ospitata presso Palazzo Martinengo Cesaresco fino al 9 giugno.

Mirò a Catania

Sempre il 20 gennaio aprirà a Catania la mostra Mirò. La gioia del colore, che racconta il percorso creativo del grande artista spagnolo. Esposte circa 80 opere, tra dipinti, disegni, ceramiche, libri e fotografie, che evidenziano l’aspetto ludico e gioioso della sua arte. L’esposizione sarà visitabile fino al 7 luglio presso il Palazzo della Cultura.

Jeff Koons a Roma

Dal 25 gennaio, a Roma, aprirà la mostra Jeff Koons. The balloons world presso la galleria Deodato. La mostra sarà dedicata all’artista statunitense e vedrà protagoniste le sue iconiche sculture inflatable, tra cui Balloon Animals, Balloon Dog e la serie dedicata ai diamanti. L’esposizione sarà aperta fino al 24 febbraio.

Van Gogh a Parma

Il 27 gennaio arriverà a Parma la mostra Van Gogh. Multimedia e la stanza segreta. Le opere più famose dell’artista saranno riprodotte digitalmente per amplificarne la forza comunicativa, offrendo ai visitatori un’esperienza immersiva. La mostra sarà visitabile fino al 23 giugno.

Le ossa della Terra. Primo Levi e la montagna a Torino

In occasione del Giorno della Memoria 2024, il Museo Nazionale della Montagna di Torino presenterà la mostra Le ossa della Terra. Primo Levi e la montagna, un percorso espositivo articolato attorno alle parole di Levi, ma anche a fotografie storiche, oggetti, documenti, volumi ed estratti video provenienti da archivi pubblici e privati. La mostra sarà aperta fino al 13 ottobre.

Il rumore della memoria a Carpi (MO)

Sempre in occasione del Giorno della Memoria, a Carpi (Modena), verrà inaugurata la mostra Il rumore della memoria. Arte e impegno civile per i 50 anni del Museo Monumento al Deportato. Saranno esposte 150 opere di autori che hanno cercato di risvegliare le coscienze denunciando l’orrore dei campi di sterminio con le loro opere. La mostra sarà visitabile fino al 1° maggio.

Van Gogh a Trieste

Dopo Roma e Milano, Trieste sarà la terza tappa italiana per i capolavori di Van Gogh. L’esposizione sarà composta da oltre 50 lavori del pittore, arricchiti da ampi apparati didattici, video, sale immersive e scenografiche. La mostra sarà aperta dal 22 febbraio al 30 giugno presso il Museo Revoltella.

Toulouse-Lautrec a Rovigo

Dal 23 febbraio, a Rovigo, aprirà la mostra dedicata a Henri de Toulouse-Lautrec. Oltre alle celebri Affiches, saranno esposti dipinti, pastelli e disegni preparatori del celebre artista francese. La mostra sarà visitabile fino al 30 giugno presso Palazzo Roverella.

De Nittis a Milano

Dal 24 febbraio, Milano ospiterà una importante retrospettiva su uno dei grandi protagonisti della pittura dell’800 europeo, De Nittis. Saranno esposti circa 90 dipinti, provenienti dalle principali collezioni pubbliche e private, italiane e straniere. La mostra sarà aperta fino al 30 giugno presso Palazzo Reale.

I Preraffaelliti a Forlì

A partire dal 24 febbraio, a Forlì, sarà possibile ammirare la mostra dedicata ai Preraffaelliti. Saranno esposte opere di artisti come John Everett Millais, William Holman Hunt e Dante Gabriel Rossetti, per un totale di oltre 300 opere appartenenti a varie espressioni artistiche. La mostra sarà visitabile fino al 30 giugno presso il Museo Civico San Domenico.

L’arte della stampa veneziana a Bassano del Grappa (VI)

Dal 2 marzo, i Musei Civici di Bassano del Grappa proporranno la mostra Rinascimento in bianco e nero. L’arte della stampa a Venezia (1494–1615). La mostra raccoglierà oltre un centinaio di opere, alcune di formato monumentale, accostate ai temi fondanti e universalmente riconosciuti dell’arte veneziana. La mostra sarà aperta fino al 2 giugno.

Carla Accardi a Roma

Il 6 marzo, al Palazzo Esposizioni di Roma, aprirà la mostra antologica dedicata all’artista Carla Accardi nel centenario della sua nascita. Saranno raccolte oltre cento opere che raccontano il lungo percorso artistico che le ha permesso di imporsi nel panorama italiano e internazionale. La mostra sarà visitabile fino al 9 giugno.

Bruno Munari a Mamiano di Traversetolo (Parma)

A Mamiano di Traversetolo (Parma), la Fondazione Magnani-Rocca ospiterà la più grande mostra italiana su Bruno Munari. La rassegna non sarà suddivisa per tipologie o per cronologia, ma per attitudini e concetti, in modo da poter mostrare i collegamenti e le relazioni progettuali tra oggetti anche apparentemente molto diversi l’uno dall’altro. La mostra sarà aperta dal 16 marzo al 30 giugno.

Anselm Kiefer a Firenze

Il 22 marzo aprirà a Firenze la mostra dedicata all’artista contemporaneo tedesco Anselm Kiefer. La mostra sarà aperta fino al 21 luglio presso Palazzo Strozzi.

La storia del tatuaggio a Milano

Dal 28 marzo al 28 luglio, il Mudec di Milano ospiterà la mostra Tatuaggio, che racconterà la storia di questa forma d’arte dall’antichità ai giorni nostri.

Selvatica – Arte e Natura in Festival a Biella

Dal 20 aprile al 21 luglio, al Palazzo Gromo Losa di Biella, si terrà la decima edizione di Selvatica – Arte e Natura in Festival, che riunirà artisti, fotografi, creativi e ricercatori in un insieme di proposte che coniugano mostre di pittura, fotografia, scultura, laboratori didattici ed eventi collaterali con un unico fine: la salvaguardia e la tutela dell’ambiente.

Helen Frankenthaler a Firenze

Dal 27 settembre 2024 al 2 febbraio 2025, Palazzo Strozzi di Firenze presenterà la mostra Helen Frankenthaler: Dipingere senza regole, dedicata a una delle più importanti artiste americane del Novecento.

Non perdere l’opportunità di visitare queste straordinarie mostre d’arte che offrono un’ampia panoramica sulla creatività e sull’arte in diverse epoche e stili. Buona visita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *