Il portale d'informazione della tua città

Napoli, controlli per il corretto conferimento dei rifiuti: sanzionate decine di attività commerciali

0 157

Controlli per il corretto conferimento dei rifiuti

NAPOLI, 5 OTTOBRE – Continua l’azione di controllo da parte degli agenti della Polizia Municipale di Napoli dell’Unità Operativa Vomero e dell’Unità Operativa Tutela Ambientale, per contrastare comportamenti illeciti sul territorio. I controlli sono stati mirati al rispetto della raccolta differenziata, secondo le direttive dell’Ordinanza del Sindaco emanata al fine di ridurre le criticità del ciclo dei rifiuti e per garantire il corretto conferimento degli stessi, sia da parte dei privati residenti in civili abitazioni, sia da parte dei gestori delle attività commerciali.

Numerose le attività commerciali verbalizzate tra cui un supermercato in via S. Giacomo dei Capri, un supermercato in via Solario, un altro in via Domenico Fontana e Piazza Muzii, una rosticceria in via Orsi, un supermercato a via Lahalle, un’attività di abbigliamento sportivo in via Arenaccia, un Centro Commerciale a Via Stadera, due ristoranti a via Tribunali, un Kebab a via Santa Chiara ed un altro a Largo Giusso, due pescherie al Corso Amedeo di Savoia, una famosa pizzeria a via Tribunali, un negozio di abbigliamento al Corso Garibaldi, due attività a via Nicola Nicolini, un bar a via Nuova Marina e due ristoranti uno a via Tribunali ed un altro a via Sedil Capuano.

L’importo per la violazione dell’Ordinanza è di 500 euro inoltre per le attività commerciali, così come previsto, seguirà apposita segnalazione agli uffici preposti a rilasciare l’autorizzazione al fine di avviare, nei casi di gravi e/o reiterate violazioni i procedimenti di sospensione o revoca dell’autorizzazione amministrativa. Sono stati elevati anche verbali per la violazione dell’art. 20 del Codice della Strada. In Piazza Vanvitelli il titolare di un bar veniva sanzionato per occupazione di suolo abusiva attraverso l’installazione di tavoli, sedie ed ombrellone per un ingombro di 18 metri quadrati. In via Cimarosa ad una famosa pizzeria veniva contestata un’eccedenza di occupazione di suolo rispetto al titolo concessorio di 10 metri quadrati. Infine in via Cesi per una trattoria veniva contestata un’eccedenza di 5 metri quadrati.

Per tutte le attività seguirà la segnalazione all’ufficio COSAP ed alla Direzione Centrale del Comune di Napoli per l’emissione della diffida prevista per reiterazione dell’occupazione abusiva o per l’applicazione della stessa perché attività recidive, dalla quale scaturiranno giorni di chiusura per le attività commerciali. Le operazioni di controllo del territorio continueranno al fine di garantire legalità, igiene e decoro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.