Il portale d'informazione della tua città

Napoli. Ritrovata nel Duomo una vasca termale di epoca romana

0 3.241

Durante i lavori al Quadriportico, nel Duomo di Napoli, è stata scoperta una vasca termale, risalente al III-IV secolo d.c, la quale potrebbe rilevarsi il più antico fonte battesimale della città partenopea mai ritrovato.

La ricchezza delle testimonianze del nostro passato permette, a cadenza regolare, di imbattersi in clamorosi ritrovamenti.

Stando alle prime indiscrezioni, sembra essere accaduto proprio questo nel Duomo di Napoli dove, nel corso di alcuni interventi di restauro riguardanti il Quadriportico, monumento paleocristiano visibile nel Palazzo arcivescovile, è stata individuata una vasca termale antichissima risalente, secondo le ricostruzioni, al III-IV secolo d.c, in piena epoca tardo-romana. Tale reperto sarebbe quindi anteriore al fonte battesimale presente nella basilica di Santa Restituta, il più antico (almeno fino ad ora) della città.

Ma non finisce qui: in altre operazioni riguardanti il soffitto del salone arcivescovile, sotto la tela che ricopre tali ambienti, sono stati recuperati interessanti affreschi, raffiguranti figure di santi, fra cui anche San Gennaro, databili intorno al 1700.

Questa serie di lavori, finanziati per circa 800 mila euro dalla società del Ministero dei Beni culturali Ales, dovrebbero inoltre rappresentare il primo passo verso l’apertura al pubblico del percorso turistico sul tetto della maestosa Cattedrale, da troppo tempo rimasto in secondo piano nell’ambito del progetto di valorizzazione di questo gioiello del patrimonio storico-artistico napoletano, sempre pronto a regalare emozioni nuove.

Sta a tutti noi (cittadini e istituzioni) preservarlo al meglio, traghettandolo verso un futuro degno dei secoli che ha attraversato fino ad oggi..

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.