Ondata di calore: 17 città italiane sotto l’allerta arancione

Ondata di calore: 17 città italiane sotto l'allerta arancione - IlVaporetto.com

Il secondo fine settimana estivo è caratterizzato dalla presenza di 17 città italiane colpite dal bollino arancione a causa delle ondate di calore. Il ministero della Salute ha emesso un bollettino che segnala un rischio caldo ai massimi livelli per la fascia più vulnerabile della popolazione per sabato 29 giugno. Le previsioni dei meteorologi confermano temperature massime di oltre 40 gradi al Sud, 10 gradi sopra la media del periodo.

La rimonta dell’anticiclone africano

Il livello di rischio caldo, espresso su una scala da 0 a 3, ha portato 17 città a ricevere il bollino arancione di livello 2 a causa della rinascita dell’anticiclone africano. Questa situazione meteo ha portato in pre-allerta i centri urbani come Ancona, Bologna, Bolzano, Brescia, Campobasso, Catania, Firenze, e altri ancora, con temperature previste fino a 42 gradi in Sicilia e 40 gradi in Puglia.

I picchi di calore in Italia

Andrea Garbinato, responsabile redazione del sito “iLMeteo.it”, prevede picchi di calore significativi in diverse città italiane. Si attendono temperature elevate a Matera, Ascoli Piceno, Chieti, Roma, Firenze e Milano durante il fine settimana. Il Centrosud dell’Italia sarà particolarmente colpito dalle alte temperature mentre al Nord sono previsti temporali sulle Alpi.

Consigli per affrontare l’afa estiva

Il ministero della Salute offre consigli pratici per affrontare al meglio l’ondata di calore imminente. Si raccomanda di evitare l’esposizione al sole nelle ore più calde, di evitare zone particolarmente trafficate, di mantenersi idratati e rinfrescati con acqua fresca, di assicurare una buona circolazione d’aria e di utilizzare il condizionatore in modo corretto. È inoltre importante seguire un’alimentazione leggera e prestare attenzione alla conservazione dei farmaci.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *