Outing su Mengoni e Mahmood: la reazione negativa del web

0
Outing Su Mengoni E Mahmood L

Outing su Mengoni e Mahmood: la reazione negativa del web - ilvaporetto.com

Durante la trasmissione televisiva “Che sarà”, condotta da Serena Bortone, i giornalisti Roberto D’Agostino e Peter Gomez hanno fatto delle dichiarazioni riguardanti l’orientamento sessuale di Marco Mengoni e Mahmood. Questo ha immediatamente suscitato una forte reazione negativa sul web, poiché entrambi i cantanti non hanno mai fatto coming out pubblicamente.

Le parole che hanno scatenato l’indignazione degli utenti sono state: “Lo scorso anno ci fu lo scandalo per il bacio di Rosa Chemical a Fedez. Quest’anno Mengoni, che è gay dichiarato, con il giochino dell’ammazzamosche ha baciato solo donne” ha dichiarato D’Agostino. Poco dopo, Peter Gomez ha aggiunto: “Anche Alessandro è gay dichiarato” riferendosi a Mahmood e raccontando un episodio della sua infanzia.

L’outing è una pratica molto odiata perché consiste nel rivelare pubblicamente l’orientamento sessuale di una persona senza il suo consenso. Sebbene possa sembrare un’azione insignificante, in realtà rappresenta una forma di violenza poiché rivela qualcosa di molto intimo legato all’identità più profonda di un individuo.

Non sorprende quindi che Gomez e D’Agostino abbiano ricevuto una valanga di critiche e commenti negativi sui social media. Molti utenti hanno sottolineato quanto sia sbagliato fare outing a qualcuno senza il loro consenso. “Una delle cose più schifose che possa fare una persona è fare outing ad un’altra senza aver mai parlato del suo orientamento. Vi dovete vergognare!” ha scritto un utente sui social. Un’altra utente ha commentato: “Una delle cose più vergognose e false che si siano mai viste e sentite. Nessuno, e ripeto nessuno dei due, ha mai fatto dichiarazioni simili e anche se l’avessero fatto è la loro vita e questo non deve influenzare il giudizio su di loro. Imparate ad avere rispetto delle persone!“.

L’episodio ha sollevato importanti questioni riguardanti la privacy e il rispetto delle persone, specialmente per quanto riguarda l’orientamento sessuale. L’intervento dei giornalisti ha suscitato indignazione e ha spinto molte persone a richiedere maggior consapevolezza e rispetto nei confronti delle scelte personali degli individui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *