Il portale d'informazione della tua città

Pane e razzismo

0 324

E così adesso c’è anche una catena di paninoteche della Lombardia che si inventa il panino chiamato “Terun” e lo pubblicizza con lo slogan: “Tel chi il terun”. Eccolo il terrone.

Una goliardata trascurabile? O piuttosto l’inequivocabile sintomo che il razzismo antimeridionale al Nord è subcultura di massa? Un atteggiamento che è diventato pervasivo e non risparmia nulla, neppure i luoghi del ristoro ludico, tradizionalmente destinati allo stemperamento della tensione quotidiana. E lo fa con una “normalità” impressionante: talmente è sdoganato nella società l’epiteto antimeridionale, che non ci si fa scrupolo di inserirlo a pieno titolo neppure in un menù.

E che menu! Quello distribuito in un tipico luogo di aggregazione: là dove soprattutto adolescenti e giovani intrecciano relazioni, chiacchiere, battute. Anche così il pensare per stereotipi si radica, si espande e fa bella mostra di sé. È il fallimento pedagogico di una comunità la quale, per convinzione o per omissione, dà da mangiare ai propri figli pane e razzismo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.