Più di 300 persone disperse dopo gli incendi in Cile centrale: aggiornamenti

0
Piu Di 300 Persone Disperse Do

Più di 300 persone disperse dopo gli incendi in Cile centrale: aggiornamenti - ilvaporetto.com

Risultano ancora oltre 300 persone disperse a causa degli incendi che hanno devastato il Cile centrale per diversi giorni. Il Servizio medico legale (Sml) a Valparaíso ha fornito a metà giornata un altro aggiornamento sul numero delle vittime degli incendi, che ora sono salite a 131. Di queste, ha sottolineato il Sml, solo 35 sono state identificate attraverso esami biometrici e test del DNA. Ugualmente, è stato comunicato che fino alle 16 (ora italiana) di oggi, le équipe mediche e tecniche hanno effettuato 82 autopsie.

Un disastro devastante

Le autorità stanno valutando i danni dopo gli incendi di Valparaiso, considerati il disastro più mortale del Cile dal terremoto del 2010. I funzionari hanno suggerito che alcuni potrebbero essere stati appiccati intenzionalmente. Su questo punto è tornato anche il Presidente Gabriel Boric, che ha confermato come ci siano “persone che operano per accendere focolai. Troveremo queste persone miserabili – ha assicurato – e le metteremo dietro le sbarre”.

Boric, che oggi ha visitato la regione, ha detto che almeno 3.000 case sono bruciate poiché gli incendi si sono diffusi rapidamente in condizioni di tempo asciutto e forti venti. Gli incendi sono scoppiati venerdì 2 febbraio sul confine montuoso orientale di Viña del Mar, una nota località balneare. Anche altre due città, Quilpé e Villa Alemana, sono state duramente colpite. ​La situazione è critica, e le autorità stanno facendo ogni sforzo per gestire l’emergenza e fornire assistenza alle persone colpite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *