Il portale d'informazione della tua città

Pompei a San Pietroburgo per il VII Forum Internazionale della Cultura

0 12

In occasione dello svolgimento del VII Forum Internazionale della Cultura a San Pietroburgo, il Ministro per i Beni e le Attività Culturali Alberto Bonisoli, il Viceministro russo alla Cultura Alla Manìlova, il Direttore del Museo Statale Ermitage Michail Piotrovsky,  con Paolo Giulierini direttore del MANN-Museo Archeologico Nazionale di Napoli e Massimo Osanna direttore del Parco archeologico di Pompei  hanno inaugurato, al Museo Statale Ermitage, un nucleo di capolavori pompeiani.

All’Ermitage è stata annunciata la grande mostra sulla città sepolta dal Vesuvio: “POMPEI. Uomini, Dei ed Eroi”, in programma il prossimo 5 aprile 2019 a San Pietroburgo, che vedrà la stretta collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale di Napoli e il Parco Archeologico di Pompei.

E’ così che la città di San Pietroburgo celebra un grande omaggio all’Italia e a Napoli, con l’inaugurazione di 8 capolavori provenienti dalle due istituzioni campane. Esposte nella grande sala del Patio romano dell’Ermitage –  con il sostegno dell‘Ambasciata italiana in Russia e dell‘Istituto Italiano di Cultura di San Pietroburgo – le preziose testimonianze dell’enorme patrimonio restituito dall’antica città romana sommersa dai lapilli e dalle ceneri del Vesuvio nel 79. d.C., costituiscono una anticipazione della grande mostra interamente dedicata a Pompei che aprirà la prossima primavera nel Museo di San Pietroburgo e che è stata annunciata ufficialmente nell’occasione. 

Grande gratitudine ha dimostrato il Ministro per i beni e le Attività culturali Alberto Bonisoli – “sono molto lieto di aver presentato in anteprima la mostra su Pompei nel contesto di questo evento straordinario del Forum Culturale – ha dichiarato il Ministro per i beni e le Attività culturali Alberto Bonisoli – ringrazio il Governo russo…sono felice che in questo momento possiamo mostrare opere uniche e sono ancora più orgoglioso che ciò avvenga all’Ermitage, struttura che riassume in sé tutta la storia russa.

La mostra “POMPEI. Uomini, Dei ed Eroi” proporrà oltre 150 opere tra affreschi, statue, mosaici ed oggetti di uso comune,  selezionati nelle straordinarie collezioni del MANN e del Parco Archeologico di Pompei,  per raccontare l’arte, la storia, e la vita di questa  antica città romana che ha consentito di preservare e restituire ai posteri capolavori d’arte e testimonianze straordinari. Gli “Dei” e gli “Eroi” sono presenti nei decori e nelle opere di edifici pubblici come l’ imponente “Erma di Mercurio”  in marmo e il mosaico delle “Tre Grazie” entrambi  dal Tempio di Apollo di Pompei in prestito dal MANN ; gli splendidi affreschi con “Zeus in trono” e “Achille e Briseide” dalla Casa del Poeta Tragico (MANN) il “Dioniso e Arianna “Alessandro e Rossane” dalla Casa del Bracciale d’Oro – dal Parco Archeologico di Pompei – e altre grandi opere racconteranno le gesta di divinità ed eroi. Il grande merito degli scavi vesuviani è stato tuttavia quello di regalarci uno spaccato sulla vita quotidiana degli antichi romani con l’impressionante mole di oggetti d’uso comune riemersi a Pompei, come crateri in bronzo, suppellettili in vetro, pentole ed orci che consentono di ricostruire le usanze, i commerci, le attività artigianali e quelle quotidiane dall’educazione alla tavola. Oggetti di grande raffinatezza come l’assoluto unicum del “Vaso blu”, capolavoro in vetro blu e cammeo che costituisce una delle opere iconiche del MANN, la lastra in vetro cammeo “Dioniso e Arianna” dal Parco Archeologico di Pompei e ancora tavoli di marmo riccamente decorati , caldaie in bronzo, candelabri ed altarini domestici. Arredi marmorei da giardino testimoniano la passione per il teatro, mentre gli elmi e schinieri in bronzo, decorati con scene mitologiche che raccontano a loro volta di Dei ed Eroi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.