Il portale d'informazione della tua città

Prendiamoci cura del Vasto: assemblea e teatro in piazza Principe Umberto

0 125

NAPOLI, 14 SETTEMBRE – Riportiamo il comunicato dll’EX-OPG Je So’ Pazzo: “Da anni ormai questo pezzo di città vive ai margini dei servizi e sotto il controllo della camorra e delle speculazioni dei grandi imprenditori. Vecchi e nuovi abitanti vivono di fatto sotto un regime di coprifuoco. Abitanti dei centri di accoglienza a cui la Prefettura non garantisce accoglienza e impone orari di rientro tra le 20 e le 7 di mattina, e abitanti vecchi e nuovi ostaggio della criminalità organizzata.

Dopo l’evento di riqualificazione della settimana scorsa, vogliamo vivere questo quartiere con uno spettacolo teatrale autoprodotto dalla compagnia del Teatro Popolare. Siamo stanchi di sentir denigrare continuamente un quartiere intero, descrivendolo come razzista e intollerante o di soli criminali, rivendichiamo l’intervento delle istituzioni per la risoluzione dei problemi già denunciati, continueremo a fare pressione affinché siano garantiti i servizi per la cittadinanza.

Oltre ai servizi essenziali, però, vogliamo anche la cultura, vogliamo spazi di aggregazione, vogliamo biblioteche, vogliamo programmi di recupero scolastico, per combattere il grave problema di abbandono scolastico che vivono molti bambini di questo quartiere, vogliamo che chi vive e cresce in questo quartiere abbia anche il diritto alla cultura e all’arte. Vogliamo la bellezza nelle nostre strade, perché non tollereremo mai più il degrado in cui ci hanno abbandonato.

Lo spettacolo che porteremo si chiama Workers, uno spettacolo che parla di lavoro, quello che manca e che ha spinto moltissimi nostri giovani ad emigrare, quello sfruttato, quello che uccide come è capitato a Salvatore morto per 35 euro, quello che continueremo a rivendicare insieme ai moltissimi disoccupati abbandonati in questo quartiere. Qui info:
https://www.facebook.com/events/2132961626947582/?ti=icl

Il nostro decoro è la solidarietà, insieme e dal basso vogliamo costruire un quartiere pulito, vivibile, libero dalla criminalità, un quartiere che accoglie e non che si arrende all’indifferenza e all’odio, un quartiere dove gli abitanti non siano condannati dalla marginalizzazione e dalla povertà.

Ci vediamo a piazza Principe Umberto, Venerdì 14 settembre alle ore 17:30.”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.