Procedimento disciplinare contro un giornalista per body shaming nei confronti di BigMama: l’artista risponde con forza

0
Procedimento Disciplinare Cont

Procedimento disciplinare contro un giornalista per body shaming nei confronti di BigMama: l’artista risponde con forza - ilvaporetto.com

Al Festival di Sanremo 2024, BigMama affronta il body shaming e il bullismo con il suo brano “La rabbia non ti basta”. Ma la giovane rapper è stata oggetto di offese da parte di un giornalista, scatenando la reazione decisa dell’artista sul palco dell’Ariston.

Body shaming contro BigMama

Alla 74esima edizione del Festival di Sanremo, BigMama punta a diffondere un messaggio di body positivity e a denunciare bullismo, discriminazione e violenza psicologica e fisica. Il suo brano “La rabbia non ti basta” racconta la sua storia segnata da difficoltà. Tuttavia, dopo la sua esibizione, la giovane rapper è stata oggetto di un tweet offensivo da parte di un giornalista anonimo della Rai. Roberto Sergio, amministratore delegato della Rai, ha avviato un procedimento disciplinare nei confronti del giornalista.

Il messaggio di Body Positivity lanciato a Sanremo

BigMama, una donna grassa, rapper e queer, utilizza la musica come forma di riscatto contro il body shaming subito. Dopo il tweet offensivo, la rapper ha risposto con forza durante la seconda serata del Festival, dedicando il suo brano alla comunità queer. Ha mostrato sulle proprie calze le scritte “Queer” e “Revolution”, dedicando la sua esibizione alla comunità queer e incoraggiando l’amore libero. La rapper ha ricevuto ampio sostegno e ha anche scatenato una polemica twerkando sul palco.

Riproduzione riservata © 2024 – NM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *