Rifiutò il ruolo che poi andò a Sharon Stone. Non si è fatta spogliare neanche dal regista Altman. Fino a sparire per anni dal cinema. E qui ci dice perché

0
Rifiuto Il Ruolo Che Poi Ando

Rifiutò il ruolo che poi andò a Sharon Stone. Non si è fatta spogliare neanche dal regista Altman. Fino a sparire per anni dal cinema. E qui ci dice perché - ilvaporetto.com

Greta Scacchi, celebre attrice internazionale, ha recentemente rivelato il motivo della sua assenza dal grande schermo. Attraverso un’intervista, ha svelato le sue preferenze per il teatro e la passione per il suo nuovo progetto cinematografico diretto da Ginevra Elkann. Ma cosa l’ha spinta ad abbandonare momentaneamente il cinema e cosa ne pensa della rinascita del cinema al femminile in Italia?

Il ritorno al teatro

Dopo una carriera di successo negli anni Ottanta e Novanta, Greta Scacchi si è dedicata principalmente al teatro. Ha recentemente concluso un’esperienza teatrale a Richmond e ha affermato di essersi divertita molto. L’amore per il teatro l’ha portata a diradare la sua presenza sul grande schermo, ma questo non significa un addio definitivo al cinema.

Il film di Ginevra Elkann

Da febbraio, Greta Scacchi sarà tra i protagonisti del secondo film di Ginevra Elkann, intitolato “Te l’avevo detto”. Ha accettato il ruolo perché la giovane regista ha dimostrato di avere le idee chiare e ha coinvolto Greta nel suo progetto. Inoltre, la presenza di altre due care amiche, Valeria Golino e Valeria Bruni Tedeschi, ha contribuito alla sua decisione di partecipare al film.

Il cinema al femminile in Italia

Greta Scacchi ha elogiato la fioritura del cinema al femminile in Italia, sottolineando l’importanza dello sguardo femminile nel mondo e la necessità di maggiore empatia per salvare il pianeta. Ha ricordato con affetto la regista Margarethe von Trotta, con cui ha lavorato in passato, ma ha anche evidenziato che le registe erano pochissime ai suoi tempi.

L’impegno per l’ambiente

Il nuovo film di Ginevra Elkann affronta tematiche ambientali, un argomento molto importante per Greta Scacchi. Ha ribadito l’urgenza di combattere il surriscaldamento globale e ha lodato Greta Thunberg e i giovani attivisti che si battono per il futuro del pianeta. Ha anche espresso la sua opinione sulla sensibilizzazione attraverso azioni come imbrattare monumenti o bloccare il traffico, affermando che, sebbene non giustificabili, queste azioni sono spesso guidate dalla disperazione.

Hollywood e il ritorno in Inghilterra

Greta Scacchi ha avuto una breve ma intensa esperienza a Hollywood, lavorando con registi come Robert Altman. Tuttavia, ha rivelato che l’ambiente di Hollywood tende ad omologare le persone, un aspetto che non ha apprezzato. Ha inoltre spiegato che la sua priorità sono state i figli e che non poteva permettersi di allontanarsi da loro per lunghi periodi di tempo. Così, ha fatto ritorno in Inghilterra, stabilendo la sua residenza definitiva nel Sussex.

Rimpianti e l’amore per il teatro

Nonostante i numerosi rumors secondo cui Greta Scacchi avrebbe rifiutato il ruolo principale in “Basic Instinct”, lei ha affermato di non essersi mai pentita di questa scelta, sottolineando che Sharon Stone ha fatto un ottimo lavoro. Tuttavia, ha ammesso di provare rimpianto per aver rifiutato di lavorare con Terry Gilliam in “Brazil”, non avendo compreso appieno la bellezza del film. Inoltre, ha condiviso il suo punto di vista sul matrimonio fallito con Sean Penn, preferendo non commentare ulteriormente l’argomento.

Conclusioni

Greta Scacchi è un’attrice versatile che ha scelto di ritirarsi temporaneamente dal cinema per dedicarsi al teatro, ma è pronta a tornare sul grande schermo con il film di Ginevra Elkann. Inoltre, ha espresso le sue opinioni sulla situazione ambientale globale e sulla necessità di un maggiore coinvolgimento contro il surriscaldamento del pianeta. Nonostante alcuni rimpianti, Greta Scacchi ha abbracciato le sfide della sua carriera e si è fatta portavoce di un cinema al femminile in continua crescita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *