Roberta Castoldi: la raffinata poetessa e musicista che racconta il suo percorso artistico

0
Roberta Castoldi La Raffinata

Roberta Castoldi: la raffinata poetessa e musicista che racconta il suo percorso artistico - ilvaporetto.com

Roberta Castoldi è molto più della sorella di Marco, in arte Morgan: raffinata poetessa scoperta da Franco Loi, violoncellista che non si separa mai dal suo prezioso strumento (protetto da una custodia rosso fiamma), musicista che ha collaborato tra gli altri con Afterhours, David Byrne e Cristina Donà. In questi giorni, Roberta è impegnata su più fronti, tra cui un saggio in uscita dedicato a Franco Loi, un vinile di cover di Leonard Cohen e un progetto per una scuola di musica innovativa e inclusiva.

Il cammino artistico di Roberta Castoldi: dalla poesia al violoncello

Roberta Castoldi ha iniziato a scrivere poesie fin da piccola, ispirata dai “pensierini” dei primi anni delle elementari. A 25 anni ha frequentato un seminario di Franco Loi, dove ha trovato la consapevolezza che le sue parole potevano diventare poesie. Dopo aver lasciato le sue poesie a Loi, è stata subito contattata dall’autore che le ha proposto di pubblicarle. Da allora, Roberta ha pubblicato tre raccolte di poesie: “La scomparsa” nel 1998, “Il bianco e la conversazione” nel 2007 e “La formula dell’orizzonte” nel 2022.

La passione per la musica è una caratteristica di famiglia: oltre a suo fratello Marco, anche la madre di Roberta è una musicista. Roberta ha iniziato a suonare il pianoforte a cinque anni, ma ha trovato il suo vero strumento a 13 anni, quando ha scoperto il violoncello. Insieme a Marco, Roberta componeva canzoni durante gli anni delle elementari, anche se all’epoca non sapevano ancora scrivere le note. La musica italiana e i cantautori sono stati una grande fonte di ispirazione per entrambi.

La collaborazione artistica con Marco e il percorso individuale di Roberta

Negli anni ’90, Roberta ha iniziato a registrare tracce musicali con suo fratello Marco. Durante questi periodi di registrazione negli studi milanesi, ha avuto l’opportunità di incontrare altri artisti e suonare con loro. L’intensa collaborazione con Marco è continuata nel corso degli anni, e quando si incontrano, non possono fare a meno di parlare di musica, libri e filosofia. Ma soprattutto, Roberta e Marco ridono moltissimo insieme, come dimostrano le risate che scaturiscono guardando video musicali senza musica.

Roberta Castoldi è una persona autentica, sia nella vita privata che nella vita pubblica. Non ha filtri e si mostra senza veli, senza paura di esprimere se stessa. Attualmente, Roberta è una donna indipendente, con una figlia che sta per compiere 18 anni. Non ha né un compagno né una compagna e si considera libera come il vento.

In conclusione, Roberta Castoldi rappresenta un’espressione d’arte poliedrica, che spazia dalla poesia al violoncello. La sua passione per la scrittura e per la musica l’ha portata a collaborare con grandi nomi del panorama musicale italiano e internazionale. La sua personalità autentica e senza filtri la rende un’artista unica nel suo genere, capace di coinvolgere il pubblico con le sue parole e la sua musica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *