Sanremo 2024: battuta al vetriolo tra i Santi Francesi e Clara durante la terza serata

0
Sanremo 2024 Battuta Al Vetri

Sanremo 2024: battuta al vetriolo tra i Santi Francesi e Clara durante la terza serata - ilvaporetto.com

Inizia l’articolo con una introduzione che catturi l’attenzione del lettore, evidenziando l’aspetto più intrigante dell’evento e utilizzando le keywords principali.


I siparietti pungenti e ironici continuano ad animare Sanremo 2024. Durante la terza serata, un’inaspettata battuta tra i Santi Francesi e Clara ha scosso il pubblico e il web. L’attrice, nelle vesti di presentatrice, ha introdotto i cantanti in gara, sottolineando che sia lei che il duo venivano da Sanremo Giovani. Una gentilezza che Alessandro De Santis ha interpretato in modo pungente, rispondendo con un’inaspettata frecciatina: “Sì, però tu hai vinto”. Un’interazione che ha scatenato diverse reazioni sui social.

Sanremo Giovani e l’insofferenza del vincitore

Nel momento che precede la loro performance, Clara ha ritenuto indispensabile sottolineare l’origine dei Santi Francesi, provenienti dal noto contest dedicato alle giovani promesse della musica italiana. Ma quando ha espresso il suo omaggio alla kermesse canora, Alessandro De Santis ha replicato piccato: “Sì, però tu hai vinto”. Per molti utenti del web, questa risposta è apparsa come una frecciatina piena di rancore. Molti hanno infatti giudicato irrispettosa l’esternazione di De Santis, nonostante Clara volesse solo essere cortese.

“Clara è stata così carina a dire questa cosa di Sanremo Giovani, ma perché specificare ‘sì, però tu hai vinto’? Boh, ci sarei rimasta di merda.” – @michiamoalexia

“Clara: ‘abbiamo anche condiviso l’esperienza a Sanremo Giovani’. Santi Francesi: ‘sì, però tu l’hai vinto’. Livello di rancore percepito: alto, altissimo.” – @anit_rap


Aggiungi QUI PER ALTRE NEWS alla fine dell’articolo, per richiamare l’attenzione del lettore su altre notizie correlate. Evita di menzionare l’autore dell’articolo, lasciando solo l’About Author generico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *