Il portale d'informazione della tua città

Scampia. Dopo 12 anni torna agibile lo stadio di calcio

0 22

Lo stadio, intitolato alla memoria della vittima innocente di camorra Antonio Landieri, ha ottenuto la definitiva agibilità dalla commissione di vigilanza di Pubblico Spettacolo, permettendo cosi a centinaia di ragazzi di Scampia di poter coltivare, in una struttura adeguata, la propria passione calcistica.

Dopo 12 anni di ritardi, polemiche, lungaggini burocratiche, anche Scampia torna ad avere uno stadio. In un quartiere difficile, si sa, anche il calcio può aiutare i giovani a non intraprendere la strada sbagliata e ora, nella struttura intitolata ad Antonio Landieri, di cui si è ottenuta la certificazione di agibilità, molti di loro potranno continuare a sognare, con il sole tra i capelli, dando calci a un pallone e vivendo felicemente la propria adolescenza.

Inoltre, particolare attenzione anche al tema dell’ecologia, dato che, per realizzare il terreno di gioco dello stadio, omologato per la Lega Nazionale Dilettanti e che potrà ospitare fino a 1300 spettatori, è stata utilizzata la gomma proveniente dal riciclo di 10 mila pneumatici.

Soddisfatto il presidente della Municipalità Apostolos Paipais, il quale ha affermato: “E’ il risultato di una sinergia istituzionale tra l’Ottava Municipalità ed il Comune di Napoli, che ha portato ad un importante risultato per questo territorio”. Dello stesso avviso anche Alberto Patruno, assessore al welfare e politiche giovanili dell’ottava Municipalità: “Una struttura attesa dai ragazzi del quartiere a Nord di Napoli, intitolata ad un altro ragazzo, Antonio, che nel 2004 fu ucciso per errore in un agguato con due colpi di pistola alla schiena”.

In fondo, chi non prova a lottare per un destino diverso, ha perso già in partenza..

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.