Il portale d'informazione della tua città

Sergio Costa: “Pronti 320 milioni di euro per Bagnoli”

0 287

Ancora una volta, sperando che non siano dichiarazioni da prima pagina ma propedeutiche a un reale punto di svolta, Bagnoli torna ad essere citata da un membro dell’esecutivo.

Il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, a margine di un incontro presso la facoltà di Ingegneria dell’università Federico II di Napoli, ha confermato lo stanziamento di circa 320 milioni di euro per la riqualificazione (agognata da decenni) di Bagnoli: “Ieri sera abbiamo firmato con il ministro Lezzi al Cipe lo stanziamento da 320 milioni per Bagnoli. Adesso i soldi ci sono, spendeteli bene. E, subito dopo il ddl Cantiere Ambiente, sul dissesto idrogeologico, abbiamo in programma l’approvazione di Terra Mia, la normativa sulle bonifiche, che è ormai terminata nell’ossatura”.

Tanti anche gli altri temi affrontati dall’ex-comandante dei Carabinieri, a cominciare dalla polemica sull’utilità dei termovalorizzatori, in particolar modo sulla costruzione di una quarta linea per l’impianto di Acerra, in vista della chiusura di 45 giorni prevista per settembre: “Il ministro Salvini insiste sulla utilità dei termovalorizzatori? Insisto anche io a dire che sono inutili. Sono fortemente contrario non per una questione ideologica, ma per una questione tecnico-economica. Andiamo verso il 2030, data entro cui la Ue ci chiede di portare la differenziata all’85 per cento. Per fare un termovalorizzatore occorrono sette-otto anni e 20 anni per il piano di ammortamento. Mi chiedo che cosa daremmo da mangiare a questi termovalorizzatori.

Per quanto riguarda Acerra, perché la quarta linea non risolve l’emergenza. Per realizzarla occorrono tre anni e in Campania l’emergenza è prevista a settembre. Le date non coincidono. Bisogna andare a trattare con i luoghi italiani ed esteri disposti ad accogliere i rifiuti. Se il presidente De Luca vuole, io sono a disposizione ma non posso certo sostituirmi alle sue competenze”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.