Il portale d'informazione della tua città

Simbolo Anarchico sulla sede del M5S Crispano. Gli attivisti: aiutateci a coprirlo

0 270

Lo spray nero che graffia la libertà democratica di espressione e partecipazione attiva. Il simbolo anarchico utilizzato per rappresentare il potere libertario, contrario ad ogni forma di strutturazione gerarchica, anche statale.

Lo sfregio ha accolto, questa mattina, gli attivisti del Movimento 5 Stelle Crispano. I giovani hanno scelto di aprire una sede sul corso principale della cittadina a Nord di Napoli, in particolare in vista delle prossime elezioni comunali.

Proprio sulla serranda della loro sede – che tra qualche giorno sarà inaugurata – i giovani del MeetUp hanno rinvenuto questo simbolo realizzato, probabilmente durante la notte, da ignoti.

Un episodio che, in mancanza di elementi significativi, diventa di difficile interpretazione. Impossibile fare ipotesi sulle intenzioni degli autori di questo ignobile gesto: si tratta di segnale di minaccia rivolto agli attivisti crispanesi o è “semplicemente” un atto di banale ed ignorante goliardia?

Ad andare a fondo dovranno essere, certamente, le forze dell’ordine a cui si spera che gli attivisti si siano rivolti per presentare formale denuncia.

Senza dubbio resta l’amarezza per un gesto che va ad intaccare il sereno sviluppo delle legittime attività democratiche di un libero gruppo di cittadini i quali, appassionati alla cosa pubblica, hanno avvertito il dovere di impegnarsi concretamente per il bene del paese.

Ci si può scontrare sulle idee e sulle posizioni rispetto a tematiche utili per il territorio, si può (e si deve) avvertire l’esigenza di confrontarsi seriamente con chiunque decida di dedicare il proprio tempo ed energie in favore della collettività, ma mai dovrebbero essere consentite azioni di “vilipendio” degli spazi democratici e di tutte quelle libere forme di espressioni di pensiero.

In altre parole, che sia stata opera di bamboccioni ignoranti desiderosi di attaccare l’immagine di una forza politica del paese o criminali ingaggiati per intimidire quei cittadini impegnati per Crispano, non fa differenza.

In entrambi i casi si ritiene importante l’intervento delle istituzioni preposte: che sia difeso il diritto di tutti di poter manifestare la propria opinione e di mettere in campo quelle azioni che si ritiene maggiormente significative in vista di obiettivi che si sceglie di voler raggiungere.

Sarebbe un gesto fortemente significativo, da parte dell’intera comunità cittadina, accogliere l’invito dei giovani del movimento Crispano: “Ricordiamo a queste persone che con questo gesto non hanno fatto nessun danno al sistema da loro contestato, ma semplicemente hanno danneggiato un gruppo di studenti e di lavoratori che si autofinanzia e che dovrà comprare della vernice per riverniciare la serranda, o magari chissà, trasformare quel disegno in un disegno più grande e colorato se qualche artista, ovviamente, vorrà donarcelo“.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.