Totti e Blasi: lo scontro sull’assegno per i figli

0
Totti E Blasi Lo Scontro Sull

Totti e Blasi: lo scontro sull'assegno per i figli - ilvaporetto.com

Inizia l’articolo con una introduzione su un nuovo sviluppo nell’ormai famoso scontro legale tra Francesco Totti e Ilary Blasi. Questa volta, il focus si concentra sugli assegni per i figli e su una cifra di tre milioni di euro che Totti avrebbe speso nel Principato di Monaco. Sarà questo legato al suo presunto interesse per il gioco d’azzardo?

Francesco Totti chiede uno sconto sugli assegni per i figli

Seconda sezione: Francesco Totti chiede uno sconto sugli assegni per i figli. Ilario descrive qui la richiesta di Totti di ridurre l’importo degli assegni per i figli del 50% rispetto alla decisione preliminare del giudice. In una sentenza provvisoria, il magistrato aveva stabilito che Totti doveva versare 12.500 euro al mese, oltre a 40.000 euro all’anno per le rette scolastiche delle due figlie. Tuttavia, sembra che il Tribunale civile abbia acquisito documenti che dimostrano come Totti abbia speso 3 milioni di euro dal 2020 al 2023, cifra indirizzata al Principato di Monaco, probabilmente per il gioco d’azzardo. La domanda quindi sorge spontanea: perché Totti chiede di ridurre l’importo degli assegni se ha così tante risorse finanziarie (come documentato dai documenti in possesso del Tribunale)?

Totti-Blasi: una battaglia economica e sul tradimento

Terza sezione: Totti-Blasi: una battaglia economica e sul tradimento. Qui si affronta la questione economica, che non è l’unica in discussione. I magistrati stanno cercando di rispondere all’interrogativo su chi ha tradito per primo. La soluzione potrebbe derivare dall’ascolto dei testimoni indicati da Blasi e Totti. Quest’ultimo ha chiesto di convocare Cristiano Iovino, che secondo alcuni rumor sarebbe stato amante della showgirl. Da parte sua, Blasi vorrebbe presentare una lista di persone contro l’ex coniuge, ritenuto colpevole di una relazione parallela durante il matrimonio con Noemi Bocchi. Nonostante le rivelazioni fatte da Ilary nel documentario “Unica” e nel suo nuovo libro “Che stupida”, la querelle iniziata nel luglio 2022 è ancora piena di interrogativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *