Il portale d'informazione della tua città

UnPopoloinCammino incontra la Regione: laboratori di educativa territoriale nei quartieri e nelle periferie di Napoli

0 15

NAPOLI, 13 FEBBRAIO – Aggregazione sociale, lavoro, opportunità e prospettive, sono i temi esposti questa mattina negli uffici della Regione Campania dalle realtà sociali attive sul territorio nel contrasto alla dispersione scolastica e alle emergenze sociali legate ai giovani dell’area metropolitana di Napoli. Un incontro produttivo e condiviso di cui vi riportiamo il comunicato pubblicato dalle associazioni di attivisti:

“Oggi le realtà sociali e le organizzazioni della rete UnPopoloinCammino hanno incontrato la Regione Campania, nella persona del vicepresidente Fulvio Bonavitacola, per discutere delle emergenze legate alle povertà educative e ai bambini e ragazzi che, nei nostri quartieri, finiscono nelle grinfie della violenza. Quello che alcuni giornali chiamano “baby gang”, una definizione che ci piace poco perché descrive il fenomeno in termini sensazionalistici, ma non risponde alla realtà.

Oltre alla discussione generale sul fenomeno, alla Regione abbiamo fatto una proposta specifica, perché pensiamo che in questo momento sia importante essere concreti e dare risposte reali.
Crediamo che dopo gli interventi importanti degli anni scorsi, sulla video sorveglianza e sull’apertura pomeridiana delle scuole, adesso sia il momento di fare un forte investimento che abbia come baricentro i territori. Per questo abbiamo chiesto alla Regione di avviare un grande progetto per realizzare dei centri di educativa territoriale nei quartieri e nelle periferie di Napoli e dell’intera area metropolitana: degli spazi che possano aggregare i ragazzi a rischio dispersione, quelli che hanno smesso di andare a scuola, quelli senza punti di riferimento, per dare a ognuno di loro un’opportunità, un riferimento, una prospettiva. È stato un incontro molto positivo, da cui è scaturita la forte volontà di tutte le parti a intraprendere questo percorso e dare gambe al progetto. Entro questo mese ci sarà un nuovo incontro in cui il progetto verrà discusso nei dettagli insieme agli assessori competenti.”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.