Vittorio Emanuele di Savoia: storia di un erede reale

0
Vittorio Emanuele Di Savoia S

Vittorio Emanuele di Savoia: storia di un erede reale - ilvaporetto.com

Noto per la sua controversa relazione con le leggi razziali del ventennio fascista e per essere stato protagonista di un episodio criminale, Vittorio Emanuele di Savoia è morto all’età di 86 anni. Ma chi era realmente quest’uomo e come è arrivato ad indossare la corona?

Il nobile nato dall’ultimo re

Vittorio Emanuele Alberto Carlo Teodoro Umberto Bonifacio Amedeo Damiano Bernardino Gennaro Maria, nato a Napoli il 12 febbraio 1937, era l’unico figlio maschio dell’ultimo re d’Italia Umberto II e della regina Maria Josè. La sua storia è piena di tensioni e conflitti familiari.

Una moglie non nobiliare

Nel 1971, Vittorio Emanuele di Savoia si sposò con Marina Ricolfi Doria, una donna la cui origine non nobiliare fu fortemente contestata dal padre del principe. Dalla loro unione nacque Emanuel Filiberto, ma questi matrimoni non furono l’unico motivo di contesa all’interno della famiglia reale.

La lotta per la successione

Le tensioni tra gli eredi del casato dei Savoia scoppiarono quando si dovette decidere il degno successore. Da una parte c’era Amedeo di Savoia, sposato con una nobile, ma con un padre che aveva stretto legami con Adolf Hitler per instaurare una monarchia sabauda. Dall’altra, c’era Vittorio Emanuele, che alla fine prevalse. Queste tensioni raggiunsero un punto culminante nel 2004, quando durante il matrimonio di Felipe di Spagna, cugini volarono botte.

Divieto di ritorno in Italia

Dopo l’entrata in vigore della Costituzione Italiana, ai membri della famiglia Savoia fu impedito di mettere piede sul suolo italiano. Questo divieto fu revocato solo nel 2002, ma nel frattempo il principe dovette prendere le distanze da alcune controversie.

Il caso Hamer e la serie Netflix

Il caso che ha dato più scandalo riguarda la notte del 18 agosto 1978, quando Vittorio Emanuele di Savoia si trovava sull’isola di Cavallo, in Corsica. In quella stessa località si trovava il miliardario Niky Pende, insieme ad altri amici, tra cui il 19enne Dirk Gerd Hamer. Durante la notte, la comitiva si appropriò del gommone del principe, il quale reagì sparando dei colpi con una carabina. Dirk Gerd Hamer rimase ferito alla gamba e morì alcuni mesi dopo.

Questo caso è stato ricostruito nella docuserie crime su Netflix intitolata “Il Principe”.

Questi sono solo alcuni dei momenti salienti nella vita di Vittorio Emanuele di Savoia, un uomo che ha vissuto una vita che sembrava uscita direttamente dalle pagine di un romanzo. La sua storia è un riflesso della complessità delle dinamiche familiari e politiche che hanno caratterizzato l’Italia nel corso degli anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *