Una deludente qualifica sprint – Il commento di Frederic Vasseur

Una deludente qualifica sprint - Il commento di Frederic Vasseur - IlVaporetto.com

La qualifica sprint del Gran Premio d’Austria ha portato a una prestazione al di sotto delle aspettative per la Ferrari, lasciando il team deluso nonostante la lotta con Mercedes e McLaren. Il team principal, Frederic Vasseur, ha espresso la sua insoddisfazione per la performance della macchina e ha analizzato l’incidente che ha compromesso la posizione di Charles Leclerc in griglia di partenza.

La delusione di Frederic Vasseur

Nella valutazione della qualifica sprint, Frederic Vasseur ha manifestato la sua delusione per il risultato ottenuto dalla Ferrari. Nonostante la competizione con altri team di riferimento come Mercedes e McLaren, la posizione in griglia di Leclerc al quinto posto e decimo posto in totale ha deluso le aspettative. Vasseur ha sottolineato che, precedentemente, la squadra si classificava al massimo al quarto e quinto posto, rendendo ancor più amara la posizione attuale.

Problemi tecnici e strategia di gara

Il team principal ha evidenziato un problema tecnico durante la qualifica che ha coinvolto Charles Leclerc. Un’azione di anticipo di accensione dell’anti-stallo in coda alla pit lane ha costretto il pilota a deviare e a compromettere il suo giro, influenzando la sua posizione in griglia. Questo incidente, secondo Vasseur, non modificherà la strategia di gara del team, poiché nella corsa breve non sono previste soste ai box e verrà utilizzata una singola mescola. L’obiettivo sarà quello di spingere al massimo per conquistare punti preziosi senza troppe variabili da gestire.

Il focus sulla determinazione e la precisione

Nonostante la delusione per i risultati ottenuti nella qualifica sprint, Frederic Vasseur ha sottolineato l’importanza della determinazione e della precisione nel perseguire gli obiettivi prefissati. La Ferrari dovrà concentrarsi sull’ottimizzazione delle prestazioni e sull’affrontare le sfide tecniche con determinazione, puntando a raggiungere i risultati desiderati nelle prossime gare. La strategia di gara rimarrà fondamentalmente incentrata sull’approccio aggressivo e sul massimo sforzo per ottenere il migliori risultati possibili, tenendo a mente l’esperienza e la professionalità del team tecnico e dei piloti.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *