Un Passo Indietro: L’addio di Fabio Maria Damato a Chiara Ferragni

Un Passo Indietro: L'addio di Fabio Maria Damato a Chiara Ferragni - IlVaporetto.com

Il braccio destro di Chiara Ferragni

Fabio Maria Damato, laureato in Economia aziendale alla Bocconi e membro del team di Chiara Ferragni dal 2017, ha svolto un ruolo chiave come general manager di The Blonde Salad e Chiara Ferragni Collection. Tuttavia, dal 16 giugno, ha annunciato la sua uscita dal gruppo per intraprendere nuove opportunità professionali. Questo cambiamento fa parte di un percorso di rinnovamento aziendale secondo quanto comunicato dalle società Fenice e TBS Crew.

I contrasti e la svolta

Il rapporto tra Damato e Ferragni sembra essere stato messo alla prova a seguito del caso Balocco e di altre controversie legate a iniziative di beneficenza. La nomina della madre di Chiara Ferragni, Marina Di Guardo, a direttore generale della Sisterhood ha segnato una svolta significativa, con Damato che perdeva poteri gestionali che prima erano di sua competenza. Il suo ruolo non si limitava alla gestione economica delle aziende, ma includeva anche decisioni cruciali riguardanti gli outfit dell’influencer, come evidenziato nel documentario “Chiara Ferragni Unposted“, in cui Damato è stato uno dei produttori esecutivi. Inoltre, sembra che il manager abbia avuto un ruolo nella separazione tra Chiara Ferragni e Fedez, con il rapper che ha manifestato più volte irritazione nei confronti del braccio destro della moglie, ritenendolo responsabile del declino mediatico della consorte. Le voci su un presunto ‘addio’ fra Damato e Ferragni si sono concretizzate con l’uscita del manager dal gruppo.

Add a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *